Articoli con tag Test di resistenza

Come uscirà lo slider di Xiaomi Mi MIX 3 dai test di resistenza di JerryRigEverything? (video)

La risposta breve alla domanda è: benone. Anche se in realtà più che mettere alla prova il meccanismo di scorrimento è proprio tutto il telefono ad uscirne in maniera più che brillante. Da tester professionale qual è, Zack del canale YouTube JerryRigEverything, ha messo alla prova i materiali e la solidità dell’ultimo Xiaomi Mi MIX 3 esaltandone bontà di costruzione e scelta dei materiali.

Certo, il telefono non ha una certificazione per l’impermeabilità a causa della presenza dello slider, che però non rappresenta un punto debole visto che lo smartphone resiste al test di piegatura senza cedere di un millimetro. Il display si conferma essere un AMOLED con una copertura in vetro temprato al livello degli altri top di gamma. Il retro in ceramica invece mostra, com’è lecito aspettarsi, una resistenza ai graffi superiore. (altro…)

ASUS ROG Phone non ha paura di niente: supera brillantemente il test di resistenza (video)

Nemmeno il potentissimo ASUS ROG Phone è riuscito a sfuggire al test di resistenza di JerryRigEverything, che lo ha torturato in ogni modo per scoprire pregi e difetti della sua struttura, valutando fino in fondo la qualità costruttiva dello smartphone da gaming di ASUS.

E la valutazione è tutto sommato molto buona. Lo schermo e la parte posteriore sono protetti da un vetro Gorilla Glass 5 e resistono bene a graffi e danni. Il resto della scocca posteriore è realizzata in metallo, così come i pulsanti laterali. Si possono scalfire, ma sono molto resistenti. Ottima anche la copertura del sensore impronte e delle fotocamere posteriori, ed ovviamente non c’è alcun timore per burn test e bend test, considerata la struttura possente. (altro…)

Come se la caverà Nubia X tra le grinfie di JerryRigEverything? (video)

Se siete deboli di cuore vi sconsigliamo la visione di questo video (così come di tutti i test effettuati da JerryRigEverything). Il buon Zack infatti si occupa di “torturare” smartphone e altri dispositivi tecnologici per saggiare i materiali, testarne la resistenza all’uso estremo – o come direbbe lui condensare anni di usura in pochi minuti – e in ultimo scoprire le parti interne. Se quindi non vi fa effetto vedere maltrattato un costoso gadget tecnologico e siete in grado di sostenere lo stridente rumore dei taglierini su vetro e parti metalliche, proseguite pure.

Stavolta la “vittima” dei test di resistenza è Nubia X, un modello di smartphone che si è fatto notare per la presenza di due schermi: uno davanti e l’altro sul retro. Laddove normalmente c’è solo una scocca infatti Nubia X nasconde un display AMOLED che grazie al suo nero assoluto riesce a passare inosservato. Un’ingegnosa soluzione per ovviare alla mancanza di una fotocamera frontale ed evitare il notch pur mantenendo cornici ridottissime. (altro…)

Il display è il pezzo forte di Huawei Mate 20 Pro, ma anche il suo punto debole (video)

Nel bel mezzo del Black Friday, ecco spuntare un nuovo test di resistenza direttamente dalla stanza delle torture di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything. Protagonista di giornata è Mate 20 Pro, fiore all’occhiello della linea smartphone di Huawei. Nella nostra recensione abbiamo sottolineato come il definitivo salto di qualità del colosso cinese sia ormai stato centrato, ma sarà anche all’altezza dei peggiori maltrattamenti?

La prima parte della prova procede senza scossoni, con la disamina sulla resistenza ai graffi del vetro frontale Gorilla Glass 5, della cornice metallica e del particolare vetro posteriore zigrinato, tutti impeccabili e promossi a pieni voti. Anche la prova del fuoco ha dato un esito prevedibile, con i pixel capaci di resistere per oltre 25 secondi alle sollecitazioni della fiamma dell’accendino, per poi bruciarsi e non riprendersi più, come da tradizione dei display AMOLED. (altro…)

RED Hydrogen One è la fiera delle promesse disattese, ma in quanto a robustezza ha pochi rivali (video)

Dopo una lunghissima gestazione, Hydrogen One – primo smartphone dell’azienda americana RED – è finalmente sbarcato sul mercato a stelle e strisce, conquistandosi però un’accoglienza a dir poco gelida da parte di chi ha avuto modo di provarlo. Le stratosferiche aspettative generate dalla campagna di marketing di RED si sono risolte in un buco nell’acqua. Poteva però Zack, del canale YouTube JerryRigEverything, esimersi da testare la resistenza di uno smartphone da 1.300$? Ovviamente no.

Il biglietto da visita di Hydrogen One è un aspetto imponente e stravagante, che lascia presagire una robustezza fuori dal comune. Il test parte con la classica prova di resistenza ai graffi del display (definito olografico da RED, puro marketing), superata esattamente allo stesso modo degli altri smartphone moderni, grazie al vetro Gorilla Glass. I primi aspetti controversi sorgono dando un’occhiata ai bordi superiore e inferiore, ricoperti da adesivi dalla fattura economica e che vengono via fin troppo facilmente. (altro…)

Razer Phone 2 abbandona il retro metallico in favore del vetro: pagherà dazio nel test di resistenza? (video)

A distanza di 11 mesi dalle torture sopportate da Razer Phone, tocca al suo successore finire tra le grinfie di Zack, del canale YouTube JerryRigEverything. Il design complessivo non ha subito rivoluzioni rispetto ad un anno fa, ma ci sono comunque importanti novità sul retro del dispositivo, su tutte l’adozione di un pannello in vetro al posto della scocca unibody metallica. Sarà il tallone di Achille di Razer Phone 2?

Il test procede come di consueto, con la prima fase dedicata al vetro a protezione del display, che mostra la stessa resistenza ai graffi di tutti gli altri smartphone top di gamma odierni. Gli altoparlanti stereo frontali sono protetti da una griglia in plastica, che potrebbe prestare il fianco ad un deterioramento più rapido rispetto ad altri materiali. La cornice e i tasti fisici sono invece costruiti con un robusto metallo, mentre il lettore di impronte laterale, nonostante si graffi n, non perde di efficienza. Niente male. (altro…)

Pixel 3 XL è un carrarmato nel test di resistenza di Zack, ma anche lui ha la sua kryptonite (video)

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL non sono ancora atterrati sul mercato, ma gli addetti ai lavori già da tempo li hanno a disposizione per metterli alla prova (noi vi abbiamo infatti già recensito la versione XL, dateci un’occhiata). Zack, del canale YouTube JerryRigEverything, non è però un recensore convenzionale, ma un torturatore tech di professione, che non vedeva l’ora di mettere sotto torchio Pixel 3 XL. Ne sarà uscito indenne l’ultimo gioiello made in Mountain View?

Come da tradizione, la prova inizia con il test di resistenza ai graffi, che da subito ci regala una sorpresa forse inattesa. Se il vetro a protezione del display (Gorilla Glass 5) se la cava alla grande come su tutti gli smartphone più recenti, il vetro satinato posteriore si mostra molto soggetto ai graffi, persino a contatto con monete e chiavi, che spesso popolano le nostre tasche. La scelta di Google di optare per una smerigliatura esterna invece che interna (come ad esempio OnePlus 6) ha dunque pregi – nella maggiore presa e piacevolezza al tocco – ma anche questo difetto che probabilmente vi costringerà all’adozione di una cover protettiva. (altro…)

Zack tortura anche Mi8 Explorer Edition: circuiti sul retro sono finti o no? (spoiler: sì)

Molto si è parlato del Mi8 Explorer Edition e dei componenti che si vedono sul retro: sono veri? Sono finti? Le ultime informazioni fornite dall’azienda parlano di una scheda madre “reale”, costituita da componenti reali ma non funzionanti.

Il famoso torturatore youtuber Zack del canale JerryRigEverything (che ha recentemente maltrattato anche un iPhone XS Max) ha messo le mani su un esemplare di Mi8 Explorer Edition e ha eseguito i classici test di resistenza. Al termine, ha anche voluto investigare proprio questi componenti. (altro…)

Pocophone F1 mostra di che plastica è fatto nei test di resistenza (video)

Zack, del canale YouTube JerryRigEverything, ha appena sottoposto alle sue consuete torture anche il nuovo top di gamma più economico che ci sia, al secolo Pocophone F1. E dobbiamo dire che lo smartphone di Xiaomi ne è uscito bene, pur con qualche precisazione.

Il vetro frontale è Gorilla Glass, e fin qui non ci sono sorprese. Anche il retro in policarbonato non è una novità, pertanto attenzione a chiavi ed altri oggetti metallici in borsa, perché potrebbero facilmente graffiarlo. E sempre parlando di plastica, è evidente dal test di Zack che tutta la cornice è realizzata in plastica, per quanto rivestita in un materiale che restituisce la sensazione del metallo; ma non fatevi ingannare, l’anima è tutta di plastica. (altro…)

Xiaomi Redmi Note 5 si guadagna un viaggio sul tavolo delle torture di Zack: ce la farà a non sfigurare? (video)

Il torturatore di smartphone per eccellenza – ovvero Zack del canale YouTube JerryRigEverything – torna in pista e ci propone quest’oggi un candidato inusuale. Raramente infatti capita che uno smartphone di fascia medio-bassa catturi la sua attenzione e ancora meno spesso che sia marchiato Xiaomi. Per ora infatti, soltanto pochi modelli del produttore cinese hanno affrontato il suo celebre test di resistenza, fra cui ricordiamo il totale fallimento di Mi5. Saprà Redmi Note 5 essere all’altezza della situazione?

La prima parte del test scivola via senza particolari scossoni, come ormai tutti gli smartphone più recenti: il vetro Gorilla Glass non si graffierà facilmente, mentre il lettore di impronte posteriore sfortunatamente smette di funzionare dopo i maltrattamenti inferti dal coltellaccio di Zack, circostanze tuttavia difficilmente replicabili nel quotidiano. La costruzione si conferma comunque buona, specialmente considerando il prezzo di vendita del dispositivo. (altro…)

Torna all'inizio