Articoli con tag sviluppatore

Google è troppo severo con gli sviluppatori Android? Su Reddit monta la polemica

Più volte, nel corso degli anni, vi abbiamo segnalato alcuni casi eclatanti di account sviluppatori bannati dal Play Store, o di app rimosse senza troppe spiegazioni e senza apparenti e gravi violazioni, per questo ci ha incuriosito un thread pubblicato su Reddit pochi giorni fa, che sta acquisendo sempre più vigore.

In breve, Google viene accusato di “tirannia”, di essere troppo inflessibile e soprattutto di non sentire ragioni, di bannare account per ragioni sconosciute/superficiali, e senza cercare una soluzione assieme allo sviluppatore interessato, che può vedersi cancellati anche tutti gli account associati. (altro…)

Kotlin si sta prendendo il mondo Android: sempre più usato ed apprezzato per lo sviluppo delle app

Sono tempi entusiasmanti per Kotlin, uno strumento di programmazione relativamente nuovo che sta già facendo registrare l’apprezzamento di una larga fetta di sviluppatori. Tramite un post sul blog di Android Developers, Google ha voluto raccontare le ultime novità sul linguaggio e sulla sua integrazione, rimarcando nuovamente la sua attenzione sul progetto.

Per chi non lo conoscesse, Kotlin è un linguaggio di programmazione gratuito ed open-source, nato da pochi anni grazie all’azienda informatica JetBrains, che si è avvalsa anche della collaborazione di Google e delle community online. Sfruttando la compatibilità con la Java Virtual Machine (JVM), Kotlin risulta un linguaggio perfetto per lo sviluppo di app Android, ed è proprio per questo motivo che Google sta spingendo molto per il suo utilizzo negli ultimi anni. (altro…)

Google protegge il vostro registro chiamate ed SMS restringendone l’accesso alle app di terze parti

Vi riportiamo l’aggiornamento da parte di Google della policy dedicata agli sviluppatori Google Play che mira ad una maggiore protezione dei registri delle chiamate e degli SMS degli utenti, restringendone l’accesso da parte di app di terze parti.

Sulla carta, le app di terze parti possono richiedere permessi di accesso a dati personali dell’utente soltanto quando strettamente necessario. Nella pratica, questo non accade sempre a discapito della privacy degli utenti. Con questo aggiornamento della policy, Google permetterà l’accesso a questo tipo di informazioni soltanto alle app di default dedicate alla gestione delle chiamate e degli SMS. (altro…)

Da oggi potete integrare Google Foto nella vostra app grazie alla nuova libreria API

Con un post sul suo blog ufficiale, Google ha presentato un nuovo programma per permettere agli sviluppatori di sfruttare la potenza di Foto nelle loro app. La punta di diamante dell’operazione è la nuova libreria API che permette di incorporare non solo le immagini provenienti da Google Foto ma anche molte delle sue funzioni.

Usando le API in questione sarà possibile per gli utenti caricare immagini su Foto tramite altre applicazioni, trasferire, condividere e collaborare alla modifica di foto e usare il motore di ricerca interno. Quest’ultimo in particolare è uno dei punti forti del servizio di BigG, infatti permette di cercare uno scatto per data, formato o anche descrivendo cosa ritrae. (altro…)

Novità sul Play Store: ora gli sviluppatori possono rilasciare aggiornamenti graduali per le loro app

Siamo soliti guardare le app pubblicate sul Play Store dal punto di vista dell’utente finale, che si aspetta continui miglioramenti dai nuovi aggiornamenti e la progressiva diminuzione di bug e problemi vari. Non è raro però che nuovi aggiornamenti portino con sé instabilità e problematiche, non certo per volere degli sviluppatori, che spesso hanno il solo demerito di non possedere le risorse necessarie per una fase di test completa ed efficace. Ecco dunque che Google vuole venire incontro proprio agli sviluppatori, consentendo loro il rilascio di aggiornamenti graduali (staged release).

Direttamente da Play Console infatti, da ora gli sviluppatori potranno decidere di rilasciare un nuovo aggiornamento soltanto ad una percentuale di utenti, in modo da raccoglierne i feedback ed eventualmente elaborare bug fix, senza tuttavia rischiare di scontentare una fetta molto più ampia di utenti. (altro…)

Novità sul Play Store: ora gli sviluppatori possono rilasciare aggiornamenti graduali per le loro app

Siamo soliti guardare le app pubblicate sul Play Store dal punto di vista dell’utente finale, che si aspetta continui miglioramenti dai nuovi aggiornamenti e la progressiva diminuzione di bug e problemi vari. Non è raro però che nuovi aggiornamenti portino con sé instabilità e problematiche, non certo per volere degli sviluppatori, che spesso hanno il solo demerito di non possedere le risorse necessarie per una fase di test completa ed efficace. Ecco dunque che Google vuole venire incontro proprio agli sviluppatori, consentendo loro il rilascio di aggiornamenti graduali (staged release).

Direttamente da Play Console infatti, da ora gli sviluppatori potranno decidere di rilasciare un nuovo aggiornamento soltanto ad una percentuale di utenti, in modo da raccoglierne i feedback ed eventualmente elaborare bug fix, senza tuttavia rischiare di scontentare una fetta molto più ampia di utenti. (altro…)

Novità sul Play Store: ora gli sviluppatori possono rilasciare aggiornamenti graduali per le loro app

Siamo soliti guardare le app pubblicate sul Play Store dal punto di vista dell’utente finale, che si aspetta continui miglioramenti dai nuovi aggiornamenti e la progressiva diminuzione di bug e problemi vari. Non è raro però che nuovi aggiornamenti portino con sé instabilità e problematiche, non certo per volere degli sviluppatori, che spesso hanno il solo demerito di non possedere le risorse necessarie per una fase di test completa ed efficace. Ecco dunque che Google vuole venire incontro proprio agli sviluppatori, consentendo loro il rilascio di aggiornamenti graduali (staged release).

Direttamente da Play Console infatti, da ora gli sviluppatori potranno decidere di rilasciare un nuovo aggiornamento soltanto ad una percentuale di utenti, in modo da raccoglierne i feedback ed eventualmente elaborare bug fix, senza tuttavia rischiare di scontentare una fetta molto più ampia di utenti. (altro…)

Le nuove statistiche di Google Play Console vi aiuteranno a rendere più visibili le vostre app

Gli sviluppatori di app e giochi per Android conosceranno bene la Google Play Console, la piattaforma dedicata alla pubblicazione e alla gestione di tutti i propri contenuti presenti sullo store di Google. Nel corso degli ultimi giorni, sulla Console è stato aggiunto un nuovo ed importante strumento, che si occuperà di dare statistiche ed informazioni ancora più precise sulle app pubblicate e sul loro utilizzo da parte degli utenti.

Il pannello relativo alle statistiche sulla ricerca delle app mostra ora dati precisi su come gli utenti abbiano scoperto le nostre app, evidenziando quali chiavi di ricerca hanno utilizzato sullo store o quali canali hanno percorso per arrivare al download. (altro…)

Il codice sorgente dell’app Google I/O 2018 è ora disponibile per tutti: se siete sviluppatori, meglio darci un’occhiata

Il Google I/O 2018 è finito ormai da un pezzo, ma oggi l’azienda californiana ha deciso di farcelo tornare alla memoria rilasciando il codice sorgente dell’app Android dedicata a quest’evento. Al di là dell’effetto nostalgia, quest’operazione è molto interessante per tutti gli sviluppatori Android che vogliono dare un’occhiata alle ultime novità in termini di scrittura del codice, architetture utilizzate e componenti delle app, senza dimenticare il design della parte grafica.

L’app dello scorso Google I/O è stata, infatti, completamente riscritta da zero, utilizzando il linguaggio Kotlin e basandosi su un nuovo paradigma di sviluppo rispetto agli anni precedenti: non più un’architettura basata su ContentProvider e SyncAdapter, ma un sapiente utilizzo dei nuovi Architecture Components, dell’integrazione della piattaforma Firebase e del rinnovato Material Design. (altro…)

Se volete guadagnare come sviluppatori sul Play Store dovete puntare ai giochi! (foto)

Sviluppare app per il Google Play Store è sicuramente meno remunerativo rispetto al farlo per App Store. Ma se uno sviluppatore volesse puntare proprio al mondo Android, cosa dovrebbe creare per monetizzare il più possibile?

La risposta è: i giochi. Una ricerca di Priori Data, agenzia che analizza gli store di app, parlando del solo mercato tedesco 9 delle 10 app più remunerative del Play Store per il mese di luglio 2018 sono proprio giochi. L’unica “estranea” è l’app di Tinder, che comunque finisce in nona posizione. (altro…)

Torna all'inizio