Anche Samsung si omologa? Il prossimo Galaxy Note 10 potrebbe non avere né tasti fisici né jack da 3,5 mm (aggiornato con smentita)

Con l’arrivo del nuovo modello della serie Galaxy S qualche tempo fa, l’attenzione generale si è rivolta sempre di più al prossimo Galaxy Note 10 e con il passare delle settimane i rumor si fanno sempre più frequenti e incisivi. Oggi vi riportiamo l’ipotesi che lo smartphone di punta di Samsung potrebbe non avere né tasti fisici né jack per le cuffie. La serie Note infatti è storicamente quella in cui l’azienda coreana osa di più introducendo nuove caratteristiche nel suo tipico design industriale e più in generale nella filosofia con cui progetta dispositivi mobili.

La rimozione del jack di cui si parla seguirebbe la scelta fatta da quasi tutti gli altri top di gamma nell’ultimo anno, permetterebbe di ottenere più facilmente la certificazione di impermeabilità IP68 – anche se Galaxy S10 in realtà possiede entrambi – e guadagnare prezioso spazio interno da dedicare alla batteria. Continue reading

Asus Zenfone 6: emergono nuovi rumor

La presentazione di Asus Zenfone 6 è sempre più vicina (16 maggio a Valencia) e negli ultimi giorni hanno cominciato ad emergere rumor con maggior frequenza. Oggi in particolare per quanto riguarda processore, batteria e fotocamere.

(...)
Continua a leggere Asus Zenfone 6: emergono nuovi rumor su Androidiani.Com


Continue reading

Huawei P Smart Z potrebbe essere il primo smartphone Huawei con fotocamera a scomparsa (aggiornato)

Le fotocamere a scomparsa non sono più per pochi eletti. Samsung, Xiaomi, OPPO e altre case produttrici hanno già studiato ed implementato la tecnologia in passato, ed ora potrebbe essere il turno di Huawei. D’altronde, nell’epoca degli smartphone a tutto schermo, le uniche soluzioni per avere una fotocamera frontale sono il notch, una fotocamera a scomparsa o uno slider (o due).

L’immagine che potete vedere qui sotto rappresenta, secondo Phonearena, il primo esperimento di casa Huawei, con quello che dovrebbe essere il prossimo modello P Smart Z (registrato a marzo). Si tratta di un dispositivo di fascia medio-bassa, tanto che il prezzo indicato gira attorno ai 210 euro. Continue reading

Huawei P Smart Z potrebbe essere il primo smartphone Huawei con fotocamera a scomparsa (aggiornato)

Le fotocamere a scomparsa non sono più per pochi eletti. Samsung, Xiaomi, OPPO e altre case produttrici hanno già studiato ed implementato la tecnologia in passato, ed ora potrebbe essere il turno di Huawei. D’altronde, nell’epoca degli smartphone a tutto schermo, le uniche soluzioni per avere una fotocamera frontale sono il notch, una fotocamera a scomparsa o uno slider (o due).

L’immagine che potete vedere qui sotto rappresenta, secondo Phonearena, il primo esperimento di casa Huawei, con quello che dovrebbe essere il prossimo modello P Smart Z (registrato a marzo). Si tratta di un dispositivo di fascia medio-bassa, tanto che il prezzo indicato gira attorno ai 210 euro. Continue reading

Il pieghevole di Xiaomi potrebbe arrivare prima del previsto ed essere molto più abbordabile della concorrenza (foto)

Dopo essere stato uno dei temi più caldi della seconda metà dello scorso anno, da poco abbiamo finalmente iniziato a vedere i primi esemplari di smartphone con schermo pieghevole. All’ultimo MWC infatti Samsung e Huawei hanno presentato due modelli che hanno fatto la storia. Tra gli altri, Motorola sta lavorando su un progetto che promette molto bene e Oppo ha mostrato un mese fa i suoi progressi.

E Xiaomi? L’azienda cinese ha svelato un prototipo proprio al MWC dopo che a gennaio aveva fatto circolare un video dimostrativo. Oggi dall’Oriente arriva la notizia che il dispositivo – il cui nome potrebbe essere Mi Flex o Mi Fold – dovrebbe essere commercializzato nel secondo trimestre di quest’anno a circa 6.700 yuan (999$). Continue reading

OnePlus fissa un giorno sul calendario: 15 gennaio 2019, svelata la data del primo smartphone 5G? (foto)

Tramite il suo canale ufficiale sul social network cinese Weibo, OnePlus ha fatto sapere al mondo di aver fissato una data sul calendario: 15 gennaio 2019. Il post non dice niente di più dell’immagine che potete vedere in apertura quindi non ci rimane che fare qualche ipotesi sul senso di un annuncio tanto sibillino.

Il 5G è una tecnologia su cui molti produttori stanno lavorando e si stima che i primi telefoni di nuova generazione verranno lanciati nel corso del prossimo anno. OnePlus fa parte del gruppo di queste aziende insieme a Oppo, Vivo, Xiaomi e Lenovo. Sopratutto con Oppo c’è un legame particolare visto che le due fanno parte della stessa cordata e finora hanno dimostrato di interagire a fondo nella ricerca e nello sviluppo dei nuovi smartphone. Continue reading

Scovati i codici di due nuovi Xperia sconosciuti, Sony cosa bolle in pentola per l’IFA? (foto)

Sony terrà la sua conferenza il prossimo 30 agosto, il giorno prima dell’apertura dell’IFA 2018 a Berlino. Da quello che sappiamo, o meglio che ci aspettiamo, l’azienda giapponese dovrebbe presentare i successori di Xperia XZ2 e XZ2 Compact, ma non è detto che non salti fuori pure qualche sorpresa.

È notizia di oggi la scoperta da parte di Xperia Blog di alcuni UAProfs che contengono i codici di 3 nuovi modelli, per la precisione H8416, H9436 e H9493 (come potete vedere dalle immagini in basso). La serie Xperia XZ2 ha adottato una serie crescente: H81xx per XZ2 Premium, H82xx per XZ2 e H83xx per XZ2 Compact. Quindi è ragionevole supporre che il primo codice scoperto potrebbe appartenere al prossimo top di gamma XZ3. Continue reading

Anche Xiaomi e Oppo avrebbero iniziato a sviluppare smartphone pieghevoli

Di Samsung se ne parla da tempo – chi ci segue da un po’ ricorderà la chimera Galaxy X – di Huawei è notizia recente, ma a quanto pare ora anche Xiaomi e Oppo non vogliono essere da meno. Parliamo dello sviluppo di uno smartphone dotato di schermo pieghevole. Un report dalla Corea che cita generiche fonti all’interno delle aziende, afferma che entrambi i produttori cinesi sarebbero al lavoro, indipendentemente uno dall’altro, per sviluppare soluzioni originali da commercializzare entro il 2019.

L’idea di partenza sarebbe qualcosa di simile a quanto visto con ZTE Axon M, ossia uno schermo imperniato su dei cardini, ma con un risultato più rifinito. Al posto di due schermi distinti collegati tra loro infatti si punta ad un unico display da piegare in due. Se questa è la base concettuale comune, ognuna delle due società starebbe lavorando su soluzioni diverse: Xiaomi su uno schermo che si ribalta verso l’esterno, Oppo su un display la cui parte superiore sia apribile. Continue reading