Articoli con tag magisk

Personalizzate il menu dei recenti con QuickSwitch, un modulo Magisk per tutti i launcher di terze parti (foto)

Una delle maggiori novità – a livello utente – introdotte da Android Pie è stato il menu delle applicazioni recenti: la logica a scorrimento verticale è stata totalmente rivista e spostata sull’asse orizzontale. Il Pixel Launcher sviluppato da Google in esclusiva per i suoi smartphone, a tutto ciò aggiunge anche una barra per la ricerca e scorciatoie ad alcune app. Sfortunatamente queste “personalizzazioni” non sono arrivate su tutti i launcher, ma da oggi un modulo Magisk si promette di porre rimedio.

Si chiama QuickSwitch e consente a tutti i launcher di terze parti (almeno sulla carta) di modificare l’interfaccia dei recenti. Nella galleria più in basso potete ammirare un paio di esempi che danno l’idea di come appaia tale schermata e quali potenziali cambiamenti siano possibili. (altro…)

Volete il launcher OnePlus e la sua interfaccia delle app recenti? Basta questo modulo Magisk (foto)

Qualche giorno fa il team di sviluppo del launcher Lawnchair ha rilasciato un modulo Magisk, denominato QuickSwicth, per modificare l’interfaccia grafica delle app recenti ed implementare quella relativa a launcher di terze parti.

Per gli amanti dell’interfaccia OnePlus e del suo launcher, vi facciamo notare il lavoro di un Senior Member di XDA che ha reso disponibile un apk modificato per ottenere sul proprio dispositivo quello che osservate nelle immagini in galleria: su un dispositivo con permessi di root e aggiornato ad Android Pie è possibile installare OnePlus Launcher e modificare l’interfaccia delle app recenti. (altro…)

Huawei Mate 10 Pro con EMUI 9 riceve gli adesivi AR di Google grazie a questo modulo Magisk (foto)

I possessori di Huawei Mate 10 Pro che hanno aggiornato alla EMUI 9 saranno contenti di sapere che ora possono usare gli sticker in realtà aumentata di Google, grazie ad un modulo Magisk di uno sviluppatore italiano.

Il lavoro del Senior Member di XDA Pretoriano80 ha reso possibile esportare le funzionalità di Google Playground sullo smartphone di Huawei con EMUI 9: come potete vedere dagli esempi riportati in galleria, nell’app Fotocamera ufficiale del device vi è una nuova sezione “Lenti AR” che offre i diversi “adesivi” da applicare in realtà aumentata ai propri video o scatti. (altro…)

Magisk compatibile anche con la EMUI 9.0 grazie alla nuova build Canary

Buone notizie per gli appassionati di modding, soprattutto per quelli che utilizzano smartphone Huawei ed Honor più recenti. Da ora sarà possibile provare Magisk anche sui terminali con EMUI 9.0, grazie al rilascio della nuova versione sperimentale Canary.

Lo sviluppatore topjohnwu ha abilitato il supporto all’ultima versione software del sistema Huawei, quella basata su Android Pie, permettendo l’utilizzo di Magisk anche su smartphone come gli ultimi top gamma Huawei Mate 20 e Mate 20 Pro. (altro…)

OnePlus 6T McLaren Edition contagia tutti i OnePlus 6 o 6T grazie ad un semplice modulo Magisk

Difficilmente gli amanti del marchio OnePlus e della casa automobilistica McLaren non hanno subito il fascino della nuova edizione esclusiva di OnePlus 6T. Non tutti però sono entusiasti dell’idea di sborsare ben 709€ per portarselo a casa, a maggior ragione se hanno da poco acquistato la versione standard. Se però siete appassionati di modding e volete trasformare il vostro OnePlus 6/6T nella McLaren Edition – quantomeno nel software – il procedimento è più facile di quanto immaginereste.

Qualcuno di voi potrebbe già essersi arrangiato manualmente, scaricando ed impostando manualmente gli sfondi, le suonerie e la boot animation ufficiali di OnePlus 6T McLaren Edition. Per le prime due categorie, non sono nemmeno necessari i privilegi di root, mentre per sostituire la boot animation sì. Se dunque volete completare il lavoro, potete affidarvi ad un metodo più pratico e veloce: Magisk. (altro…)

Magisk sfoggia un nuovo manager app con rilevazione anti-root potenzia e raggiunge la versione 18.0 stabile

Magisk continua ad essere il metodo preferito dagli amanti del modding per ottenere i permessi di root su svariati dispositivi e apportare modifiche al sistema mantenendo l’accesso alle app che usano SafetyNet per rilevare tali modifiche.

Magisk si è aggiornato raggiungendo la versione 18.0 stabile e la versione 6.1.0 di Magisk Manager. La release porta diverse migliorie a Magisk Hide il cui controllo sui processi è collegato al nome del componente invece che al nome del processo. (altro…)

OnePlus chiude la porta agli sviluppatori di custom rom: fine dell’idillio con la comunità del modding? (aggiornato: replica)

C’era una volta OnePlus One, il sedicente flagship killer che poteva contare su un prezzo ultra competivivo in relazione alla sua piattaforma hardware e uno sconfinato supporto della comunità del modding, non solo tollerato ma anzi assecondato da OnePlus stessa. Diverso tempo dopo, ecco che sul mercato si affaccia OnePlus 6T, che con il lontano erede condivide solo vagamente la politica dei prezzi (pur con molti meno compromessi hardware), ma è ancora tra i più amati dai modder. O forse no?

È infatti bastato un semplice cinguettio di John Wu – meglio conosciuto come topjohnwu e meglio ancora come il creatore di Magisk – per mettere in discussione presente e futuro di OnePlus nell’universo modding. Fino a OnePlus 6 infatti, il produttore cinese era solito inviare unità omaggio dell’ultimo smartphone prodotto ai migliori sviluppatori indipendenti sparsi per il mondo, al fine di consentire loro di mettersi subito al lavoro per confezionare custom rom, recovery, kernel, mod, trick e chi più ne ha più ne metta. (altro…)

Google Pixel 3: ora potete sbloccare il bootloader ed acquisire i permessi di root con Magisk

Gli smartphone di Google, i Nexus prima ed i Pixel poi, sono quelli che per definizione sono aperti al modding e per questo le procedure di sblocco del bootloader ed acquisizione dei permessi di root sono tra le più semplici e veloci. Da oggi sono disponibili anche quelle dedicate alla nuova generazione dei Google Pixel 3.

Grazie al lavoro svolto da XDA, a questo indirizzo potete trovare la guida dettagliata, con screenshot di esempio annessi, per le procedure sopra citate: la prima sezione riguarda lo sblocco del bootloader dei Pixel 3 mediante qualche comando in modalità adb e fastboot; la seconda sezione descrive la procedura per acquisire i permessi di root con Magisk. Vi facciamo notare che lo sblocco del bootloader comporta la rimozione di tutti i dati, anche multimediali e personali, presenti nel device. (altro…)

OnePlus 6 con il meteo nella lockscreen e altre chicche stile Google Pixel, grazie a questa mod (foto)

Il rilascio di Android 9.0 Pie stabile per OnePlus 6 non ha soltanto fatto felici i tanti possessori di uno dei top di gamma più apprezzati dell’anno, ma ha anche ispirato la comunità di sviluppatori indipendenti, che si è mobilità per confezionare qualche accorgimento in più per arricchire l’esperienza di utilizzo. Quantomeno per chi intende ricorrere al modding.

Dopo il modulo Magisk che consente di accedere a Google Feed dalla home di OnePlus Launcher tramite il classico swipe verso destra, eccone un altro che mira a rendere l’interfaccia grafica della OxygenOS ancora più vicina a quella dei Google Pixel. Il modulo – che potete scaricare direttamente a questo link – va infatti ad includere il meteo nella schermata di blocco di OnePlus 6 e attinge dall’AOSP l’Ambient Display e il pulsante per scartare le notifiche. (altro…)

OnePlus Launcher e Google Feed, un amore impossibile? No, se avete i permessi di root (video)

OnePlus Launcher è l’apprezzato launcher di default della OxygenOS, personalizzazione di Android integrata in tutti gli smartphone realizzati dal celebre marchio cinese. Concreto e curato nella grafica, soffre tuttavia di una lacuna che ad alcuni utenti non va proprio giù, ovvero l’impossibilità di visualizzare Google Feed tramite il classico swipe verso destra dalla schermata principale. Ma stiamo sempre parlando del robottino verde, dove qualsiasi compromesso può venire meno, ricorrendo al modding.

Infatti, per tutti coloro che volessero coniugare OnePlus Launcher e Google Feed è disponibile un modulo Magisk – che dunque richiede i privilegi di root – finalizzato allo scopo. Una volta installato, potrete decidere di sostituire OnePlus Shelf con Google Feed, a seguito dello swipe verso destra sulla home. (altro…)

Torna all'inizio