Articoli con tag Browser

Se volete le estensioni di Chrome desktop su smartphone, vi serve Kiwi

Kiwi è un browser mobile alternativo, basato su Chromium, che cerca di fare le scarpe a Google Chrome, promettendo il 10% di performance in più rispetto al famoso browser. Ma non è solo questo il vantaggio di Kiwi: da oggi arriva anche la possibilità di installare le estensioni di Chrome desktop!

Farlo è abbastanza semplice: dopo aver installato il browser, bisogna aprirlo, andare nella pagina chrome://extensions e attivare la Developer mode (se non dovesse comparire basta ricaricare la pagina). Fatto questo, basta accedere alla pagina desktop del Chrome store e installare le estensioni che ci interessano. (altro…)

Il servizio di VPN gratuita arriva anche sull’app stabile per Android di Opera

Opera ha annunciato di aver portato la possibilità di usare la sua VPN gratuitamente a tutti gli utenti Android. A partire dalla versione 51, scaricabile dal Play Store usando il badge a fine articolo, la funzionalità arriva anche sui dispositivi mobili equipaggiati con il robottino verde. La novità arriva al termine di una sperimentazione durata diversi anni: inizialmente la VPN infatti è stata a lungo appannaggio della versione desktop per poi approdare alla beta per Android lo scorso mese.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld compie 10 anni (altro…)

Mozilla lancia Fenix, il nuovo browser per Android che rivoluziona la gestione delle pagine (foto e APK download)

Non si può certo dire che Firefox se la passi bene su Android: con una percentuale di mercato ben al di sotto dell’1% è chiaro che Mozilla deve provare qualcosa di nuovo per smuovere le acque. In questo senso tempo fa erano emersi diversi indizi che lasciavano pensare che un nuovo progetto stesse prendendo forma. Dopo che negli ultimi mesi Firefox su Android non ha praticamente ricevuto aggiornamenti oggi scopriamo che Fenix sta per arrivare.

Si tratta di una rivisitazione dell’esperienza di browsing che segue le ultime tendenze tracciate anche da Google con Duet. Essenzialmente è un nuovo browser ricostruito dalle fondamenta sulla base del motore GeckoView e degli Android Components sviluppati da Mozilla. (altro…)

Chrome vuole farvi rimbalzare velocissimamente avanti e indietro tra le pagine (video)

Il team di sviluppo di Chrome sta testando una nuova funzionalità, che potrebbe arrivare sia su Desktop che su mobile: la bfcache (back/forward cache).

Si tratta in parole povere, come lascia intuire il nome, di un sistema di cache da impiegare qualora l’utente torni indietro alla pagina precedente e/o voglia poi ritornare a quella successiva. Se state visitando un pagina e vi spostate poi su una successiva, Chrome memorizzerà lo stato completo della pagina precedente, JavaScript inclusi, in modo che, qualora doveste tornare indietro, questa verrà ricostruita in modo ultra rapido. In modo analogo, se doveste ritornare avanti, Chrome attingerà la pagina successiva da questa stessa cache, e ve la farà vedere istantaneamente. (altro…)

Avete mai provato Kiwi? Il browser alternativo con performance più veloci del 10% rispetto a Chrome

Quando si parla di browser da mobile il pensiero va diritto su Google Chrome o a qualsiasi altra applicazione è presente di default sul vostro dispositivo. Alla fine perché complicarsi la vita se uno vuole semplicemente navigare senza particolari necessità? A questo bisogna aggiungere che la maggior parte dei browser alternativi in circolazione usano Chromium come base oppure ne sfruttano il motore. Il risultato è che molto spesso le differenze tendono ad assottigliarsi.

Molto spesso però non vuol dire sempre. Un esempio in questo senso è rappresentato da Kiwi. Anche se è in effetti basato su Chromium, Kiwi possiede un ad-blocker incorporato, la possibilità di attivare il tema scuro e soprattutto viene aggiornato con buona frequenza. (altro…)

Presto potrete continuare a vedere un video su Chrome anche se usate un’altra app (in multi-window) (foto)

Come vi avevamo anticipato diverso tempo fa, nella prossima versione del robottino verde Google introdurrà una novità destinata a cambiare il senso del multi-window come lo abbiamo visto fin qui. In Android Q infatti sarà obbligatoria la modalità “multi-resume” che in poche parole consente al sistema di far girare contemporaneamente più applicazioni. L’attuale comportamento invece prevede che una finestra sia attiva mentre le altre, pur essendo presenti nella schermata in split, vengono messe in pausa.

Il cambiamento per quanto possa non apparire così radicale agli utenti, avrà un certo impatto sugli sviluppatori che dovranno adattare le loro app. In questo senso Google sta dando il buon esempio iniziando a integrare la funzione su Chrome. A tal proposito infatti è apparso da poco un commit sul Gerrit di Chromium che prevede di mantenere attiva una finestra anche quando perde il focus, evitando all’utente di doverci interagire per mantenerla attiva. (altro…)

Chrome 73 Beta mette i badge sulle PWA e supporta i pulsanti media delle tastiere (foto)

Il tema scuro non sarà l’unica novità di Chrome 73, anzi. Nella nuova versione beta disponibile in queste ore, il browser Google ha aggiunto una carrellata di piccole innovazioni, che saranno poi inserite in seguito nella versione stabile per tutte le piattaforme supportate.

Oltre ai nuovi pulsanti sulla barra degli indirizzi per l’app Android e al supporto per il Picture-in-Picture (PiP) sulla versione desktop, da ora Chrome supporta due funzionalità molto interessanti: sulle icone dei siti salvati come Progressive Web App nella barra inferiore di Windows o sulla home di Android possono apparire badge per le notifiche, mentre solo sulla versione desktop sono supportati i pulsanti per il controllo dei media, eventualmente disponibili su alcune tastiere. (altro…)

La VPN di Opera ritorna integrata nell’app beta per Android (foto e download apk)

Opera è uno dei browser più apprezzati, per il quale sono disponibili le app per le piattaforme Android e iOS. Recentemente una delle sue più interessanti funzionalità è stata ripristinata.

Stiamo parlando della possibilità di usare una Virtual Private Network (VPN) direttamente dall’app per Android (immagine nella galleria in basso): la funzionalità è utile a coloro che vogliono navigare in rete senza correre il rischio di farsi localizzare. La VPN di Opera offre la possibilità di scegliere manualmente la posizione geografica da adottare in navigazione o lasciare che il browser scelga quella ottimale. (altro…)

Google Chrome “mai più lento” grazie ad una nuova modalità in sviluppo

L’ultima novità in sviluppo per Google Chrome ha un nome che è tutto un programma: si chiama “Never-Slow Mode“. Tale definizione è apparsa in un commit sul Chromium Gerrit, il sito che raccoglie il codice sorgente della versione open-source del browser, e dovrebbe indicare una nuova funzionalità in grado di ridurre il tempo di caricamento delle risorse di Chrome e renderlo più veloce che mai.

La modalità è al momento ancora in fase prototipale e non è ancora stata inserita in alcuna versione di Chrome, ma promette di aumentare di molto la rapidità di caricamento delle pagine web, in modo di garantire una navigazione molto fluida. (altro…)

Copiare o condividere link potrebbe essere molto più comodo con la nuova funzione in test su Chrome

Continuano ancora le sperimentazioni per la nuova interfaccia di Google Chrome, quella che in precedenza era nota come Duplex e da qualche mese è stata ridefinita Duet. La novità più recente è riferita ad una funzionalità della barra di ricerca superiore, la omnibox, che ora funziona in maniera leggermente differente quando si preme il pulsante di ricerca inferiore. Ma andiamo con ordine.

La funzionalità si può attivare tramite un apposito flag sulle versioni sperimentali Chrome Dev e Canary. Per farlo, basta copiare ed incollare la seguente stringa di testo nella barra degli indirizzi del browser: (altro…)

Torna all'inizio