Articoli con tag brevetti

Samsung si è inventata “edge notch”: ecco la tacca che sta sul bordo (foto)

Samsung è una delle poche aziende di telefonia a non aver ancora lanciato uno smartphone con notch. Una filosofia difesa a spada tratta negli ultimi mesi, che potrebbe però essere modificata nel futuro prossimo con l’arrivo di un nuovo elemento estetico davvero particolare, anche più del notch.

Dando un’occhiata alle ultime richieste di brevetto della società coreana, si sono trovate le prime tracce di quello che dovrebbe chiamarsi “edge notch“. Di cosa si tratta? Di un piccolo notch a tutti gli effetti, anche se non in senso classico. (altro…)

Lenovo registra un brevetto per uno smartphone pieghevole, che stia per resuscitare la serie RAZR? (foto e video)

Lo scorso 31 maggio Lenovo ha registrato un brevetto all’ufficio di Chicago dell’USTPO che è stato pubblicato ieri e subito riportato in Rete. La certificazione riguarda uno smartphone pieghevole e si focalizza in particolare sul meccanismo dei cardini. La cosa non è esattamente una novità visto che era da qualche tempo che si parlava di una simile possibilità nell’orizzonte di Motorola, ma ora ci sono diversi dettagli nero su bianco.

Per quanto un brevetto non sia un’indicazione certa che uno smartphone sia in produzione né che arriverà presto in commercio, è sicuramente evidente che qualcosa si sta muovendo in questa direzione. Non a caso allo scorso MWC, in risposta a un possibile revival della serie RAZR, il CEO di Lenovo aveva citato proprio le nuove tecnologie che consentono di creare schermi pieghevoli. (altro…)

Rivestimento oleorepellente auto-riparante per smartphone? Potrebbe non essere fantascienza (foto)

Oggi vi parliamo di un nuovo materiale che ha le peculiarità di essere oleorepellente e di auto-ripararsi. Queste caratteristiche lo rendono particolarmente interessante per l’utilizzo nel rivestimento degli smartphone, molti dei quali trattengono le impronte diventando più scivolosi e, di conseguenza, più a rischio di cadute e danni fisici.

Samsung è ben a conoscenza di questi problemi, soprattutto per gli smartphone realizzati in vetro e ceramica, materiali che contribuiscono positivamente all’estetica dei dispositivi ma non all’oleorepellenza. Per questi motivi l’azienda sudcoreana ha brevettato un rivestimento per smartphone costituito da un materiale con proprietà oleofobiche in grado di riassumere la sua forma originale anche in caso di danni strutturali. (altro…)

Huawei ha registrato i possibili nomi per i nuovi Watch 3: lancio imminente? (foto)

Dopo qualche mese di silenzio ritorniamo a parlare di Huawei Watch 3, la nuova gamma di smartwatch dell’azienda cinese che potrebbe essere ormai vicina al lancio ufficiale. Lo scorso 28 luglio, infatti, l’azienda cinese ha presentato richiesta per tre nuovi marchi registrati, che dovrebbero essere proprio quelli relativi ai nuovi indossabili.

I trademark registrati da Huawei citano i nomi “Unlimited“, “Voyage” ed “Anchor” e potrebbero essere utilizzati per distinguere le possibili tre varianti della serie Watch 3. Sulle caratteristiche tecniche ci sono pochissimi dati, a parte quelli che indicano che saranno tre smartwatch con sensori dedicati al fitness. (altro…)

Samsung ha brevettato un nuovo sensore impronte ultrasonico: sarà quello di Galaxy S10?

Come già rivelato in alcuni rumor precedenti, Samsung è al lavoro su una nuova tecnologia di autenticazione, in arrivo probabilmente a partire dal prossimo Galaxy S10. Un nuovo brevetto pubblicato recentemente dall’United States Patent and Trademark Office (USPTO) conferma che si dovrebbe trattare proprio dell’attesissimo sensore per le impronte digitali sotto al display e che dovrebbe utilizzare una tecnologia ultrasonica per il riconoscimento.

Il brevetto, richiesto lo scorso 22 gennaio dall’azienda coreana, include al suo interno immagini e informazioni relative a questa tecnologia. Grazie all’utilizzo di un sensore ottico, un modulo ultrasonico e altri componenti dedicati, il sensore biometrico sarebbe in grado di riconoscere l’impronta in un’area delimitata del display, probabilmente posizionata nella parte inferiore. (altro…)

Samsung ha brevettato un nuovo sensore impronte ultrasonico: sarà quello di Galaxy S10?

Come già rivelato in alcuni rumor precedenti, Samsung è al lavoro su una nuova tecnologia di autenticazione, in arrivo probabilmente a partire dal prossimo Galaxy S10. Un nuovo brevetto pubblicato recentemente dall’United States Patent and Trademark Office (USPTO) conferma che si dovrebbe trattare proprio dell’attesissimo sensore per le impronte digitali sotto al display e che dovrebbe utilizzare una tecnologia ultrasonica per il riconoscimento.

Il brevetto, richiesto lo scorso 22 gennaio dall’azienda coreana, include al suo interno immagini e informazioni relative a questa tecnologia. Grazie all’utilizzo di un sensore ottico, un modulo ultrasonico e altri componenti dedicati, il sensore biometrico sarebbe in grado di riconoscere l’impronta in un’area delimitata del display, probabilmente posizionata nella parte inferiore. (altro…)

Oppo brevetta un’affascinante alternativa alla fotocamera frontale (foto)

Oppo ha dichiarato che Find X avrebbe un incredibile rapporto schermo-corpo del 93,8%. Come se non fosse già abbastanza il suo ultimo smartphone è equipaggiato anche con una fotocamera pop-up che consente di scattare selfie, la soluzione più elegante al notch vista fin qui. Ma le cose potrebbe cambiare presto.

L’azienda cinese infatti sembra non accontentarsi e anzi pare intenzionata a proseguire sul cammino dell’innovazione, come alcuni brevetti registrati recentemente lasciano intuire. Parliamo di varie certificazioni che riguardano uno smartphone pieghevole (vera chimera del settore, vedi Galaxy X), ma soprattutto di una alternativa inedita e affascinante alla solita fotocamera frontale a cui siamo abituati da anni. (altro…)

Con questo brevetto di Samsung la fotocamera frontale non servirà più: avremo il display anche dietro (foto)

Samsung non è nuova a brevetti per possibili future idee di smartphone. Dopo anni di lavoro su smartphone pieghevoli, arriva un brevetto che potrebbe mandare in pensione i selfie phone, ovvero quei telefoni pensati principalmente per gli amanti dei selfie. Certo, la realizzazione non è proprio immediata, ma potrebbe portare ad un (ulteriore) risparmio di spazio sulla parte frontale.

Il brevetto andrebbe a rimuovere la fotocamera frontale per utilizzare unicamente quella sul retro. Per permettere agli utenti di inquadrarsi, il display principale verrebbe “arrotolato” attorno al telefono fino ad arrivare sul retro. (altro…)

Con questo brevetto di Samsung la fotocamera frontale non servirà più: avremo il display anche dietro (foto)

Samsung non è nuova a brevetti per possibili future idee di smartphone. Dopo anni di lavoro su smartphone pieghevoli, arriva un brevetto che potrebbe mandare in pensione i selfie phone, ovvero quei telefoni pensati principalmente per gli amanti dei selfie. Certo, la realizzazione non è proprio immediata, ma potrebbe portare ad un (ulteriore) risparmio di spazio sulla parte frontale.

Il brevetto andrebbe a rimuovere la fotocamera frontale per utilizzare unicamente quella sul retro. Per permettere agli utenti di inquadrarsi, il display principale verrebbe “arrotolato” attorno al telefono fino ad arrivare sul retro. (altro…)

Samsung si arma di brevetti: fotocamera biometrica, schermo avvolgibile e “nuovo” design per smartphone (foto)

Oggi vi riportiamo le ultime novità riguardanti i brevetti depositati da Samsung, le quali sono abbastanza rilevanti e si riferiscono principalmente agli smartphone. L’organismo UPSTO, il quale si occupa della ricezione ed approvazione dei brevetti in territorio statunitense, ha approvato tre brevetti depositati dall’azienda sudcoreana relativi a diversi aspetti degli smartphone.

Il primo di essi si riferisce ad una particolare fotocamera, la quale avrebbe la funzione di riconoscimento biometrico in tre dimensioni, andando a competere direttamente con il sistema Face ID di Apple presentato su iPhone X. Come vediamo dalla prima immagine in galleria, si tratterebbe di un sistema per il riconoscimento dell’iride in 3D, il quale sarebbe innovativo ed in grado di funzionare anche nelle situazioni critiche in cui i sistemi attuali faticano. La seconda immagine mostra chiaramente il diagramma a blocchi del sistema, con i vari componenti hardware per garantirne la resa ottimale. (altro…)

Torna all'inizio