qualcomm

Il lettore d’impronte ottico sotto al display? Secondo Google potrebbe non essere abbastanza sicuro

Si sa, le fiere sono un ottimo modo per far circolare i pettegolezzi. E questi pettegolezzi sono oro per famosi leaker. David Ruddock (@RDRv3) era presente al CES, ed è venuto a conoscenza di succulente informazioni riguardo i lettori d’impronta sotto al display.

Pare infatti che Google sia “investigando” per capire se la variante ottica questi sensori sia o meno affidabile dal punto di vista della sicurezza. Secondo alcuni, questi sensori sarebbero troppo semplici di aggirare. Se Google dovesse decidere che i lettori ottici sono poco sicuri, gli smartphone potrebbero non ottenere l’autorizzazione TrustZone per il pagamento in mobilità (e altre funzioni carine). (altro…)

Mobvoi annuncia l’arrivo di nuove funzioni di sicurezza, fitness e Google Assistant sui TicWatch con Snapdragon

I nuovi Ticwatch di Mobvoi hanno fatto il loro debutto giusto un paio di giorni fa al CES 2019 e ve ne abbiamo parlato qui in dettaglio. Ora però l’azienda ha annunciato di avere in serbo interessanti novità per i suoi ultimi due prodotti. In particolare si tratta del prossimo arrivo di alcune pratiche funzioni che riguarderanno però tutti i suoi dispositivi equipaggiati con i SoC Snapdragon Wear.

Si parte dalla “fall detection” ossia nel momento in cui l’orologio dovesse percepire un’improvvisa caduta partirebbe automaticamente un allarme e una notifica ai contatti di emergenza. La funzione è salita alla ribalta della cronaca grazie ad Apple che l’ha pubblicizzata come parte dell’armamentario della quarta serie di Apple Watch. Tra le novità annunciate c’è anche l’arrivo di Google Assistant azionabile direttamente tramite gesture personalizzate. (altro…)

Italia in testa per il 5G: a Roma la prima videochiamata d’Europa grazie a TIM e Qualcomm

L’inaugurazione dell’Innovation Hub di TIM a Roma si è aperta con un primato: dalla capitale, nella capitale, infatti, è stata eseguita la prima videochiamata su rete 5G in Europa. In particolare, la connessione è stata eseguita su banda millimetrica nella cosiddetta modalità “new radio”, sfruttando un prototimo di smartphone equipaggiato col modem 5G di Qualcomm Snapdragon X50 e rete messa a disposizione da Ericsson.

LEGGI ANCHE: Vodafone accende a Milano la prima Rete 5G d’Italia (altro…)

Secondo AnTuTu lo Snapdragon 855 è il re dei SoC Android (avevate qualche dubbio?) (foto)

Il nuovo Snapdragon 855 è ufficialmente tra noi. Il nuovo system-on-a-chip di Qualcomm è stato presentato da poco, ma c’è chi già vuole confrontarlo “ufficialmente” con le altre soluzioni presenti sul mercato.

In particolare la famosissima piattaforma di benchmarking AnTuTu ha preso qualche risultato del non-ancora-annunciato Samsung Galaxy S10+ e lo ha messo a confronto con gli altri SoC presentati dai concorrenti del solo panorama Android: Exynos 9820 (di un altro Galaxy S10+), Kirin 980 (Mate 20) e, ovviamente, il predecessore Snapdragon 845 (dal galaxy S9 aggiornato ad Android Pie). Giusto per chiarezza, i risultati di S10+ non sono gli stessi presentati qualche giorno fa. (altro…)

Snapdragon 8150: alcune differenze tecniche con Snapdragon 845 (foto)

Qualche giorno fa vi abbiamo riportato le ultime novità sul prossimo SoC che Qualcomm svelerà per i top di gamma del nuovo anno, secondo le quali arriverà il 4 dicembre. Oggi torniamo sull’argomento per riportarvi alcuni nuovi dettagli tecnici sul processore che potrebbero differenziarlo dal suo predecessore.

Stando a quanto indicato da un tweet di Ice Universe (riportato in fondo all’articolo), Snapdragon 8150 presenterà quattro core Kryo Silver a bassa potenza, con 128 KB di cache L2 ciascuno ad una frequenza massima di 1,8 GHz; tre Kryo Gold con con 256 KB di cache L2 per core ad una frequenza massimo di 2,419 GHz; l’ottavo sarà un core Kryo Gold più potente con cache L2 da 512 KB ad una frequenza massima di 2,482 GHz. (altro…)

Snapdragon 8150 (ex-855) batte tutti su AnTuTu e si posiziona in vetta alla classifica dei dispositivi Android (foto)

Qualcomm sta lavorando da diverso tempo sul prossimo SoC di fascia alta che andrà a prendere il posto di Snapdragon 845 entro la fine dell’anno. Contrariamente alle aspettative però è stato deciso di non seguire la vecchia denominazione, per cui il prossimo chip non si chiamerà Snapdragon 855, come era lecito ipotizzare, ma Snapdragon 8150.

Il nuovo processore verrà adottato sui prossimi top di gamma presentati nel primo semestre del 2019, ma già ha fatto la sua prima apparizione semi-ufficiale nei benchmark di AnTuTu. Come era prevedibile ha fatto meglio di Snapdragon 845, ma ha battuto anche tutto il resto della concorrenza Kirin 980 e Exynos 9820 inclusi, posizionandosi in cima alla classifica. (altro…)

Volete provare la potenza delle nuova API Vulkan di Qualcomm? Ecco la lista dei dispositivi supportati (foto)

Vulkan è il nome delle ultime API per la grafica 3D (se non sapete cosa sono vi rimandiamo al nostro ottimo articolo in meritocreate da Qualcomm per sostituire il progetto OpenGL. Le nuove API portano incrementi di potenza grafica sui dispositivi mobili equipaggiati con GPU Adreno della serie 5 e 6.

La tecnologia alla base di Vulkan infatti permette di sfruttare i vari core di cui sono dotati i quasi tutti i processori odierni e rende più semplice lo sviluppo di prodotti multi-piattaforma (PC, console, smartphone). (altro…)

Qualcomm testa il nuovo SoC SM6150: sembra uno Snapdragon 675, ma lo sarà davvero?

Sembra proprio che Qualcomm abbia iniziato a mettere sotto torchio il nuovo SM6150, SoC di nuova generazione di cui abbiamo già parlato qualche giorno fa. Secondo alcuni, si tratterebbe del processore identificato col nome commerciale di Snapdragon 675, ma non tutti concordano su questo punto.

Quello che è certo è che questo SM6150 è stato montato su uno smartphone di test, chiamato Qualcomm Talos, ed ha già mostrato le sue capacità in un primo test su Geekbench. I risultati ottenuti sono buoni: 2.267 punti in single-core e 6.103 punti in multi-core. Non male per un SoC medio gamma in versione non definitiva. (altro…)

Qualcomm al lavoro sui nuovi SoC di fascia media per il 2019: ecco Snapdragon 6150 e 7150

Oltre al già avvistato Snapdragon 8150, che dovrebbe essere il top gamma per il prossimo anno, sembra che Qualcomm stia già lavorando anche a due nuovi SoC di fascia media, chiamati per il momento Snapdragon 6150 e Snapdragon 7150.

Secondo le prime informazioni, trapelate dalle piattaforme di sviluppo, si dovrebbe trattare di un’evoluzione delle serie 600 e 700 già viste negli anni precedenti. Entrambi i nuovi SoC sarebbero basati su un’architettura octa-core con CPU Cryo a diverse frequenze, per adesso non note. (altro…)

Qualcomm si prepara al Quick Charge 5, ma non lo vedremo prima del prossimo anno

In occasione del recente 4G/5G Summit di Qualcomm, non si è parlato solo di reti, ma anche di tecnologie di ricarica. L’azienda californiana, infatti, ha colto l’occasione per raccontare dei suoi sistemi di ricarica rapida e dare qualche anticipazione sul futuro. Attualmente, l’ultimo standard disponibile è Quick Charge 4+, che utilizza la tecnologia Dual Charge per ridurre la dissipazione termina e i tempi di ricarica; Qualcomm ha ricordato che nel corso degli anni, il Quick Charge è stato adottato su oltre 1.000 dispositivi.

Il Quick Charge 4+ garnatisce una velocità di ricarica del 15-30% superiore rispetto al precedente standard Quick Charge 4, che già assicurava fino al 50% di carica in un quarto d’ora. (altro…)

Torna all'inizio