Material Design

Google Play Libri è l’ultima app di Google a ricevere il nuovo Material Design (foto)

Da quanto Google ha rilasciato l’aggiornamento dei suoi canoni estetici per Android, noti come Material Design, le sue app sono state rivisitate in maniera più o meno radicale. Alcune hanno colto l’occasione per ripensare le proprie funzioni mentre per altre si è trattato solamente di un aggiustamento visivo. A quest’ultima categoria sembra appartenere l’ultimo aggiornamento di Google Play Libri che sta avvenendo lato server.

Come potete notare dalle immagini presenti nella galleria a fine articolo le differenze tra la vecchia versione e quella nuova sono essenzialmente di carattere estetico. Il bianco rimpiazza tutti (o quasi) i colori, il font Google Sans diventa lo stile usato per tutte le scritte e le icone diventano vuote invece che piene. Ci sono altri accorgimenti o spostamenti di icone, ma niente di sostanziale. (altro…)

Google sta testando nuove schede per i risultati di ricerca su film, serie, libri, personalità, ecc. (foto)

La crociata per sbiancare qualsiasi colore da parte di Google sembra inarrestabile. Dopo aver proposto una revisione del Material Design che rimpiazza praticamente ogni nuance con il bianco, BigG sta ora sperimentando una nuova grafica anche per le schede generate dal Knowledge Graph. Quando si effettua una ricerca di un titolo cinematografico, di un libro, di una serie o anche di un attore o di altre personalità l’app Google propone delle schede monocromatiche.

LEGGI ANCHE: 28 regali tecnologici per Natale 2018 (altro…)

L’app Google si aggiorna portando a tutti la nuova grafica in Material Design e il tab “Altro” (foto)

Da un po’ di tempo Google stava provando diverse impostazioni estetiche per la sua app omonima, ora a quanto pare una nuova grafica, che completa la transizione al nuovo Material Design, si sta diffondendo per tutti gli utenti. Grazie a un aggiornamento lato server tuttora in corso, chi ha la versione 8.70 dell’applicazione noterà un cambiamento nella barra inferiore: oltre al tab “Altro” ora le icone sono più ‘cicciotte’ e il testo adotta il font Google Sans.

Aprendo il menu è sparita l’immagine dell’utente nella parte superiore rimpiazzata da un’area bianca in cui campeggia il logo di BigG. Allo stesso modo, seguendo i dettami della nuova estetica “materiale” sono svaniti tutti i colori anche dalle impostazioni che sono state riorganizzate e in alcuni casi anche riformulate. (altro…)

La nuova grafica ‘total white’ del Google Play Store in rilascio ormai per tutti: l’avete anche voi? (foto)

Tra tutti i servizi e le app Google sottoposte al restyling secondo le linee guida del nuovo Material Design, non poteva certamente mancare il Play Store, cuore dell’esperienza utente su Android. Da tempo infatti diversi utenti potevano già godere del look rinnovato dello store di app, ma ancora molti altri mancavano all’appello. Ora però sembra che il rollout sia entrato davvero nel vivo.

Sempre più utenti segnalano che i menu ridisegnati e caratterizzati dalla predominanza del bianco si stiano rendendo disponibili in queste ultime ore, segno che Google abbia deciso di premere l’acceleratore sul rilascio delle novità. L’aspetto ora è più uniforme e coerente con le altre app di Big G, con le uniche note di colore rappresentate dai menu principali di ciascuna categoria di contenuti (verde per le app, blu per i libri, arancione per la musica e così via). (altro…)

Finalmente Google aggiorna anche il menu laterale Maps al nuovo Material Design (foto)

Se c’è una cosa a cui Google ci ha abituato nel corso degli ultimi anni è l’inconsistenza. Non parliamo tanto della annosa questione della frammentazione di Android, ma proprio dell’incoerenza tra i suoi vari servizi e applicazioni sparse per le varie piattaforme mobili e da desktop. Con il recente avvento della revisione del Material Design tuttavia lo sforzo per cercare di rendere più uniforme l’esperienza utente si è notato.

Maps in particolare – probabilmente il servizio di Mountain View più utilizzato e diffuso – è stato quello che ha subito più cambiamenti negli ultimi mesi. O meglio, li ha visti arrivare un pezzo alla volta. Ora, con la nuova grafica anche nel menu laterale il puzzle sembra finalmente completo (come potete ammirare qui sotto). (altro…)

Arrivano le nuove schede dei contatti per Gmail, Hangouts e Google+ (foto)

Google sta rinnovando il look delle schede relative ai contatti personali nelle sue app, partendo da Gmail, Hangouts e Google+, adottando una grafica più uniforme al nuovo Material Design.

Potete avere un’anteprima della novità annunciata osservando le immagini riportate nella galleria in basso: per visualizzarle è sufficiente tappare su uno dei contatti personali in una delle app sopra elencate. Oltre ai cambiamenti grafici, notiamo lo spostamento in primo piano dei collegamenti per contattare il profilo selezionato. (altro…)

Google sta incoraggiando gli sviluppatori ad adottare un tema scuro per diminuire i consumi elettrici (foto)

Quella del tema scuro è una richiesta portata avanti da molti utenti ormai da un po’. La necessità ha iniziato a farsi sentire sempre più forte dopo l’adozione del Material Design in cui il bianco prevale a discapito degli altri colori (ancora di più nell’incarnazione recentemente rivista). Non a caso le app di Google offrono, per la maggior parte, la possibilità di un tema scuro che, complice la diffusione di schermi OLED, possa rappresentare un’interessante alternativa estetica.

Durante l’Android Dev Summit che si è appena tenuto in California, BigG ha quantificato l’impatto che i colori mostrati sullo schermo hanno sui consumi elettrici del dispositivo. E se non stupisce nessuno scoprire che l’aumento di brillantezza dovuto alla predominanza del bianco comporta maggiori necessità energetiche, non è altrettanto lampante scoprire che il fatto che il blu è il più energivoro dei colori. In uno schema RGB infatti le tonalità blu consumano circa il 25% in più del verde o del rosso. (altro…)

L’app di Wikipedia si rifà il look: date un’occhiata alla nuova grafica in Material Design (foto)

L’aggiornamento è partito dallo scorso 30 ottobre ma diversi utenti lo stanno ricevendo solo in queste ore. Parliamo dell’app Android di Wikipedia, la celeberrima enciclopedia online, che con la versione 2.7.263 (ma potrebbe essere diversa in base al dispositivo) propone una grafica rivista e più in linea con gli attuali canoni del Material Design.

Non si tratta di un cambio così radicale come la ristrutturazione estetica avvenuta un paio di anni fa, ma ci sono diverse novità. In particolare è stato rivisto il menu laterale a scomparsa per la navigazione dei vari capitoli e la gestione delle schede aperte che ora appaiono in una striscia in basso. (altro…)

Files Go diventa sempre più IL file manager di Android: ora si chiama Files by Google ed ha una nuova grafica (aggiornato)

Lanciato come app destinata ad Android Go, Files Go si è rapidamente evoluto in un file manager completo e funzionale, che consente anche uno scambio diretto e sicuro di app tra utenti.

La versione 1.0.219550556 dell’app non solo cambia nome, diventando semplicemente Files, segno della maturità raggiunta, ma adotto anche gli ultimi dettami del material design, con una grafica che perde infatti quel senso di “grezzo” che avevano le versioni precedenti. (altro…)

Google assegna i Material Design Awards 2018: ecco le quattro app premiate

Anche quest’anno, come da tradizione, Google ha deciso di premiare le app più meritevoli per quanto riguarda la grafica e l’estetica dell’interfaccia, assegnando i prestigiosi premi Material Design Awards 2018.

I servizi che hanno ricevuto il premio sono quattro, divisi a seconda della categoria in cui si sono contraddistinti. Si tratta di app che sono riuscite a seguire in maniera fedele le linee guida del Material Design, aggiungendo anche elementi creativi capaci di migliorare la piacevolezza visiva o l’esperienza utente. (altro…)

Torna all'inizio