Hardware

Il nuovo sensore ISOCELL di Samsung è piccolissimo ma farà brillare le vostre foto

Samsung continua ad investire sull’innovazione a livello hardware. Dopo aver lanciato il nuovo SoC Exynos 7904, è arrivato anche l’annuncio di un nuovo sensore d’immagine della linea ISOCELL, il quale punta tutto sulle sue dimensioni molto ridotte.

Il nuovo ISOCELL Slim 3T2 è, infatti, il sensore più piccolo al mondo capace di garantire una risoluzione di ben 20 MP, utilizzabile per le fotocamere posteriori o anteriori degli smartphone. Grazie al suo design ultra-slim, le dimensioni sono state ridotte a soli 1/3,4 pollici, vale a dire una diagonale di circa 5,1 mm. (altro…)

Il SoC di Galaxy S10 strabilia in single core su Geekbench, ma in multi core è rimandato

Mentre continua senza sosta il fluire di notizie trapelate sul conto di Galaxy S10, spunta finalmente qualche dato tangibile sul SoC che animerà l’intera famiglia di smartphone top di gamma di Samsung: l’Exynos 9820. A fornirlo è Geekbench, su cui è transitato un dispositivo con nome in codice SM-G973F, attribuito proprio al Galaxy S10 di mezzo.

I risultati conseguiti, in relazione a quelli ottenuti dal nuovo Snapdragon 855, mostrano luci e ombre. Eccellente infatti il punteggio in single core, che sfiora i 4.400 punti, superando di quasi 1.000 il risultato del nuovo SoC top di gamma di Qualcomm. Prendendo per buono il punteggio, si tratterebbe del migliore per distacco nel panorama Android. (altro…)

Nei benchmark di AnTuTu Snapdragon 855 batte tutti (anche iPhone XS), e forse può fare ancora meglio (foto)

Se si parla di benchmark, probabilmente il primo nome che viene in mente è AnTuTu. Negli anni è diventato uno dei caposaldi del settore, e spesso è in prima linea (con il suo AnTuTu Labs) per mostrare al mondo le potenzialità e le capacità di nuovi processori o dispositivi.

Per questo non dovrebbe stupirvi che l’azienda abbia in casa un suo dispositivo di test equipaggiato con Snapdragon 855 (le altre specifiche includono 6GB di RAM, schermo QHD e 128GB di memoria interna) e abbia usato proprio questo dispositivo per eseguire dei benchmark comparativi. (altro…)

Il lettore d’impronte ottico sotto al display? Secondo Google potrebbe non essere abbastanza sicuro

Si sa, le fiere sono un ottimo modo per far circolare i pettegolezzi. E questi pettegolezzi sono oro per famosi leaker. David Ruddock (@RDRv3) era presente al CES, ed è venuto a conoscenza di succulente informazioni riguardo i lettori d’impronta sotto al display.

Pare infatti che Google sia “investigando” per capire se la variante ottica questi sensori sia o meno affidabile dal punto di vista della sicurezza. Secondo alcuni, questi sensori sarebbero troppo semplici di aggirare. Se Google dovesse decidere che i lettori ottici sono poco sicuri, gli smartphone potrebbero non ottenere l’autorizzazione TrustZone per il pagamento in mobilità (e altre funzioni carine). (altro…)

Lo standard USB-C ora si arricchisce con la crittografia per aumentare la sicurezza delle connessioni

Per quanto possa sembrare un gesto “innocuo”, collegare due dispositivi tramite un cavo può portare alla trasmissione di alcuni dati indesiderati. Giusto per fare un esempio, alcuni caricabatterie di dubbia provenienza o le porte USB disponibili nei luoghi pubblici possono essere veicolo di malware appositamente iniettati da alcuni hacker malevoli.

Per questo motivo USB Implementers Forum (USB-IF) ha creato un nuovo standard dal nome tanto semplice quanto immediato: USB Type-C Authentication. Questo standard definisce un protocollo di sicurezza che crea una autenticazione crittografata tra i dispositivi, andando a diminuire la possibilità di iniezioni malevoli di codice. (altro…)

Il nuovo chip Helio P90 di MediaTek promette bene nel primo benchmark: se la gioca con lo Snapdragon 710

Sono passate un paio di settimane dalla presentazione ufficiale di Helio P90, il nuovo SoC di punta di MediaTek per la fascia media del mercato. Il produttore taiwanese si è soffermato molto nel tessere le lodi del nuovo chip per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, ma anche lato prestazioni ha promesso passi in avanti importanti rispetto al predecessore Helio P70. E il primo benchmark AnTuTu appena trapelato sembra proprio confermarlo.

MediaTek ha specificato che i primi dispositivi animati dall’Helio P90 debutteranno sul mercato nella seconda parte del primo trimestre del 2019, con le maggiori novità attese per il Mobile World Congress di febbraio. Nel frattempo però, MediaTek e i produttori continueranno a lavorare nel processo di ottimizzazione del SoC, per consentirgli di dare il meglio di sé nei prodotti finali. (altro…)

Spuntano i primi indizi sul Kirin 990 di Huawei: stupirà tutti arrivando in tempo per P30 e P30 Pro?

Il nuovo SoC Kirin 980 realizzato da HiSilicon – azienda di proprietà del gigante cinese Huawei – è in circolazione soltanto da un paio di mesi, integrato in smartphone top di gamma del calibro di Mate 20, Mate 20 Pro e Honor Magic 2. Potenza ed efficienza energetica frutto del processo costruttivo a 7 nm e unità neurali dedicate ancora più avanzate sono i suoi cavalli di battaglia, tanto che la concorrenza interna al settore Android deve ancora controbattere sul campo. Ciononostante, Huawei sarebbe già al lavoro sul successore Kirin 990 e lo sviluppo potrebbe più avanzato di quanto non immaginereste.

Tradizionalmente infatti, Huawei svela un nuovo chip Kirin top di gamma una volta ogni 12 mesi, solitamente in occasione della fiera berlinese di IFA, che si tiene tra fine agosto e inizio settembre. Non è scontato però che questa consuetudine verrà rispettata anche per il 2019 o quantomeno qualche dubbio è sorto imbattendosi nel profilo LinkedIn di un ingegnere dipendente di Huawei, che ha nominato proprio il Kirin 990 fra i risultati conseguiti nel corso della sua esperienza presso il produttore cinese. (altro…)

Una cover con schermo? Samsung ci sta pensando (foto)

Come rendere originale una cover? Aggiungendoci uno schermo, ovviamente. Qualche giorno fa (il 13 dicembre per la precisione) WIPO (World Intellectual Property Organization) e USPTO (United States Patent and Trademark Office) hanno pubblicato un brevetto di Samsung che punta proprio a questo.

Non aspettatevi uno schermo Amoled: la tecnologia adottata sarebbe l’elettroforesi (e-paper). Si tratta di una tecnologia che richiede pochissima energia, e potrebbe essere alimentata wireless tramite lo smartphone. (altro…)

Gli smartphone Samsung del futuro: scanner iride sotto lo schermo, slider con doppio schermo e magneti

In questi giorni di attesa dei nuovi Galaxy S10 sempre più brevetti Samsung stanno venendo alla luce: abbiamo di recente visto quello per lo schermo olografico e uno per un particolare modulo per una videocamera a 360° da sfruttare con le connessioni 5G. Oggi diamo una sbirciata a dei progetti, già depositati come brevetti, come al solito anche diversi mesi fa, altrettanto (se non più) interessanti.

Sensori biometrici sotto lo schermo (altro…)

In mancanza di R2D2, Leila potrebbe inviare un messaggio con uno schermo Samsung (circa)

Hydrogen One di RED ha disatteso molte delle promesse messe in campo durante questi mesi, e dunque il campo degli schermi olografici ha perso un po’ di popolarità. Pare però che grandi aziende stiano lavorando a questa tecnologia, e tra queste c’è Samsung.

Il brevetto depositato dall’azienda coreana parla proprio di questo: uno schermo che è in grado di proiettare immagini olografiche indipendentemente dall’angolo di visione, un po’ come accade nell’universo di Star Wars. (altro…)

Torna all'inizio