apple

Samsung: market share in declino per il 2018

Samsung ha avuto un anno a dir poco positivo, anche se il merito non è tutto della divisione mobile. Stando alle dichiarazioni dell’azienda statunitense Strategy Analytics, il colosso sudcoreano potrebbe trovarsi a fronteggiare un calo nelle vendite di smartphone per la prima volta, escludendo il 2016.

(...)
Continua a leggere Samsung: market share in declino per il 2018 su Androidiani.Com (altro…)

Amazon ricomincia a vendere Chromecast ed Apple TV in USA e salverà YouTube sui dispositivi Fire

Nonostante la simpatia tra Google e Amazon non sia mai stata poi così accentuata, sembra che le due aziende abbiano ricominciato a collaborare più o meno serenamente, per il bene di tutti gli utenti dell’una o dell’altra parte, soprattutto quelli interessati al casting. (altro…)

Quanto guadagnano Apple, Google e Microsoft ogni secondo? (foto)

Chi segue il mercato della tecnologia non faticherà ad immaginare che Apple sia una delle società che guadagna di più al mondo e che, più in generale, le aziende informatiche sono alcune delle compagnie che incassano di più in assoluto.

Ma avete mai pensato a quanto incassano i grandi nomi della Silicon Valley ogni secondo? Basandosi sui fatturati del 2016, Visually ha realizzato un’interessante infografica che mostra proprio quanto guadagnano alcune delle più famose società al mondo per ogni secondo che passa: il risultato è abbastanza impressionante, anche considerando che Apple, che si trova al primo posto, vanta cifre quasi doppie rispetto a JPMorgan Chase, che sta al secondo (Alphabet, la compagnia dietro Google sta al quinto posto, Microsoft al settimo). (altro…)

Una nuova app non ufficiale porta iMessage su Android, ma solo se avete un Mac (video)

Se non avete mai utilizzato un iPhone, un iPad, un Mac o altri prodotti Apple, forse vi siete persi una delle applicazioni più interessanti dell’ecosistema iOS/macOS, quella che prende il nome di iMessage. Si tratta di un client di messaggistica esclusivo dei prodotti della casa di Cupertino, che dunque non può essere utilizzato su Android. Ma gli sviluppatori, si sa, sono teste dure e già in passato in molti hanno provato a portare questo servizio sui dispositivi dotati del robottino verde, senza mai riuscirci davvero. (altro…)

Leagoo S9: arriva il clone di iPhone X

L’ultimo arrivato in casa Apple, iPhone X, ha sicuramente un design particolare, oltre che un prezzo piuttosto elevato per uno smartphone. Per chi volesse provare l’ebbrezza della barra centrale superiore ma non vuole spendere troppo e soprattutto passare ad iOS arriva Leagoo S9.

(...)
Continua a leggere Leagoo S9: arriva il clone di iPhone X su Androidiani.Com (altro…)

[Aggiornamento] Apple conferma l’acquisto di Shazam

Qualche giorno fa vi avevamo parlato di alcune indiscrezioni riportate dal sito web TechCrunch in merito ad un possibile acquisto di Shazam da parte di AppleNelle ultime ore la società di Cupertino ha confermato la notizia.

(...)
Continua a leggere [Aggiornamento] Apple conferma l’acquisto di Shazam su Androidiani.Com


(altro…)

Apple ha comprato Shazam, il servizio di riconoscimento musicale, per 400 milioni di dollari

Apple ha comprato Shazam, l’app che da anni è sinonimo di riconoscimento delle canzoni in tutto il mondo, per una cifra che si aggira attorno ai 400 milioni di dollari. (altro…)

Sembrerebbe che Apple stia per comprare Shazam

Secondo alcune indiscrezioni riportate dal sito web TechCrunch, Apple potrebbe cercare di acquistare Shazam lunedì prossimo.

(...)
Continua a leggere Sembrerebbe che Apple stia per comprare Shazam su Androidiani.Com


(altro…)

iPhone X non al top secondo Consumer Reports: meglio Galaxy S8

iPhone X è il rivoluzionario flagship di casa Apple che, prevedibilmente, ha cannibalizzato l’attenzione del pubblico. Tuttavia, può essere definito come il miglior device rintracciabile sull’attuale mercato mobile?

(...)
Continua a leggere iPhone X non al top secondo Consumer Reports: meglio Galaxy S8 su Androidiani.Com (altro…)

Niente Xiaomi Mi Pad in Europa, a meno di un cambio all’anagrafe

Tutto è iniziato addirittura nel 2014, quando Xiaomi ha richiesto il marchio Mi Pad all’EU Intellectual Property Office (EUIPO). Apple ha però avuto da ridire, presentando un formale reclamo all’EUIPO, sulla base del fatto che il nome del tablet di Xiaomi poteva essere frainteso con quello del ben più celebre iPad. Ed Apple ha avuto ragione. (altro…)

Torna all'inizio