App

Ora Google Assistant sforna anche poesie (originali) a richiesta (foto)

Gli potete chiedere che ore sono o che tempo fa, fissare un timer o far partire una canzone e fin qui fa il suo bravo dovere di maggiordomo virtuale. Questa è solo una piccola lista delle tante attività in cui Google Assistant può esservi d’aiuto. Non tutti però sanno che potete anche chiedergli di una barzelletta o, perché no, una poesia e lui non vi deluderà. Non contento di tutto ciò, da oggi l’assistente vocale intelligente di Google vi potrà anche stupire se gli chiederete di recitare una poesia di Guido Catalano.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld ha compiuto 10 anni (altro…)

Sapevate che potete accedere a Google Podcast anche da desktop? Ecco come fare (foto)

Sin dal lancio avvenuto lo scorso anno Google ha focalizzato i suoi sforzi sull’app mobile e sul supporto di Google Home per i podcast. Al momento però sembra che BigG stia lavorando anche su una versione accessibile da desktop con funzionalità ancora limitate. Se provate a visitare il sito podcasts.google.com visualizzerete un semplice rimando al Play Store per scaricare l’applicazione per Android.

Se invece si utilizza uno specifico URL generato dall’app per condividere un determinato episodio dovreste riuscire ad accedere alla versione desktop. Si tratta di una schermata con funzioni basilari e che riporta la copertina, nome del podcast e di chi l’ha pubblicato. Più sotto sono riportati gli episodi disponibili insieme alla descrizione della trasmissione. (altro…)

L’app fotocamera di MIUI si arricchisce con una “lente” in più (foto)

Google Lens non è una di quelle funzionalità più utilizzate tra tutti i servizi Google, ma nella pratica si rivela molto utile per analizzare oggetti, palazzi, testo e molto altro. Ora però gli utenti di Xiaomi ora avranno un modo in più per accedervi, grazie all’integrazione di Lens all’interno dell’app Fotocamera.

Per usare Lens, basterà aprire la fotocamera e scorrere il menù che si trova in alto a destra: lì troverete l’icona dedicata. La versione dell’app MIUI Camera è la 3.0, e potrebbe non essere disponibile da subito per tutti i modelli della casa cinese. Tuttavia, ci aspettiamo che la funzionalità arrivi presto a tutta la gamma (o a maggior parte di essa). (altro…)

Facebook ha salvato centinaia di milioni di password in chiaro

Ancora brutte notizie per Facebook (e i suoi utenti): secondo quanto riportato dalla società di sicurezza Krebs (e successivamente confermato dalla stessa Facebook) centinaia di milioni di password sono state salvate in chiaro, con la possibilità di essere lette dai circa ventimila dipendenti che lavorano nell’azienda. Solitamente, le password vengono registrate sui server in maniera criptata e salvare le password in chiaro è in assoluto uno dei più gravi errori che si possano commettere.

Ovviamente, Facebook non lo ha fatto deliberatamente: il salvataggio delle password in plain text è stato causato da una serie di problemi di sicurezza: secondo quanto riferito dalla fonte di Krebs, gli utenti coinvolti sarebbero tra 200 e 600 milioni. Facebook ha ammesso di aver avuto questo problema e, con un post chiamato Keeping Passwords Secure, ha spiegato che la società è venuta a conoscenza della questione a gennaio, quando ha realizzato che in alcuni casi le password venivano loggate in chiaro. Secondo quanto riferito da Krebs, il problema era lì da parecchio e ci sarebbe traccia di password salvate in questo modo già dal 2012. (altro…)

Franco Kernel 4.0 riceve una bella rinfrescata: tema scuro, nuova dashboard e tanto altro in offerta a 1€! (foto)

Franco Kernel Manager è uno dei kernel custom tra i più popolari. L’applicazione infatti permette di modificare fino al dettaglio diversi settaggi della macchina permettendo di tarare con precisione velocità e consumi energetici del vostro dispositivo. Franco Kernel è sviluppata e mantenuta da Francisco Franco che recentemente ha chiesto un feedback alla sua base di utenti.

A quanto pare le critiche (a volte anche dure) e i suggerimenti ricevuti l’hanno spinto a mettere mano all’app portando una ventata di novità. La prima è la possibilità di abilitare il tema scuro che ora include elementi di Material Design. Ma forse la cosa che salta per prima agli occhi è la nuova dashboard che raccoglie tutte le info necessarie. (altro…)

Ora potete trovare tutti gli eventi di gioco in una comoda sezione del Play Store (foto)

Se siete accaniti giocatori da mobile su Android sarete sicuramente a conoscenza degli eventi. Si tratta di piccole gare organizzate dagli sviluppatori in cui poter vincere premi e ricompense di vario tipo. Gli eventi si trovano nella pagina dell’app sul Play Store, subito sotto la descrizione, quindi per venirne a conoscenza bisogna visitare una ad una le pagine dei singoli giochi. Questa era la situazione finora.

Google a quanto pare ha deciso di mettere mano alla questione creando uno specifico tab nella sezione giochi in cui raccogliere tutti gli eventi in corso o in arrivo. La panoramica comprende tutti gli eventi dei giochi che sono installati sul dispositivo o che avete provato precedentemente. In questo modo potreste essere tentati di dare una seconda chance a un titolo che vi sembra interessante. (altro…)

Ora potete usare il potente Sesame Shortcuts anche con i launcher Lawnchair e Hyperion

Sesame Shortcuts è un potente strumento che si è fatto conoscere grazie all’integrazione con Nova Launcher, uno dei launcher di terze parti di maggior successo e diffusione nel panorama Android. Sesame offre dei potenti strumenti di ricerca per moltissime app, dato che gode dell’integrazione delle API di Spotify, WhatsApp, Telegram, YouTube e Google Maps.

Dunque, se state cercando qualcosa sul vostro smartphone, molto probabilmente potete trovarla mediante Sesame Shortcuts. Tutto questo a patto di usare un launcher compatibile con esso. Oltre a Nova Launcher, è stata annunciata la compatibilità di Sesame Shortcuts con i launcher Lawnchair e Hyperion. (altro…)

Google Drive si tinge di nero, ma solo se avete Android Q e l’ultima versione dell’app (download apk)

Google ha ufficialmente rilasciato la prima beta pubblica di Android Q, installabile da tutti i possessori di uno smartphone Pixel. Fra le diverse novità della nuova versione del robottino verde – che vi abbiamo illustrato nella nostra video prova – Big G non ha posto particolare accento sul tema scuro del sistema, già attivabile ma ancora per vie traverse, poiché non perfettamente rifinito. Tuttavia, i suoi progressi procedono sottotraccia, così come l’integrazione con le app Google, che in vista del rilascio stabile saranno pronte a supportarlo alla perfezione. I preparativi di Google Drive ad esempio, sembrano già a buon punto.

Chi ha installato la prima Developer Preview di Android Q e attivato il tema scuro, si è infatti accorto che la più recente versione dell’app Google Drive attualmente disponibile – al momento si tratta della 2.19.112.03 – si colora automaticamente a tinte scure, adattandosi al tema di sistema. Il look è quello del Material Design rinnovato, caratterizzato però da sfondo e icone in scala di grigio. Dai primi screenshot non sembrano esserci incongruenze cromatiche, dunque la novità sembra già ad uno stadio avanzato di sviluppo. (altro…)

Per registrare lo schermo di S10 (e S9) non servono app di terze parti, basta questo trucchetto (foto)

Non capita spesso, ma può succedere di dover registrare lo schermo del vostro smartphone. Con Galaxy S10 (e altri modelli precedenti, lo abbiamo testato su Galaxy S9+), in (quasi) tutti gli scenari fortunatamente è possibile farlo senza installare app di terze parti: esiste un semplice trucchetto.

Alcuni smartphone Galaxy hanno infatti preinstallata l’applicazione Game Launcher che permette, in app selezionate, di far comparire nella navbar un’icona (Game Tools) tramite la quale accedere a comandi aggiuntivi, tra cui la registrazione dello schermo. (altro…)

Il servizio di VPN gratuita arriva anche sull’app stabile per Android di Opera

Opera ha annunciato di aver portato la possibilità di usare la sua VPN gratuitamente a tutti gli utenti Android. A partire dalla versione 51, scaricabile dal Play Store usando il badge a fine articolo, la funzionalità arriva anche sui dispositivi mobili equipaggiati con il robottino verde. La novità arriva al termine di una sperimentazione durata diversi anni: inizialmente la VPN infatti è stata a lungo appannaggio della versione desktop per poi approdare alla beta per Android lo scorso mese.

LEGGI ANCHE: AndroidWorld compie 10 anni (altro…)

Torna all'inizio