Molecolarium è l’app quasi perfetta per gli studenti di chimica, c’è anche un pizzico di Google Lens (foto)

La tecnologia può darci una grossa mano anche nell’ambito dello studio, lo smartphone può rivelarsi una grande distrazione ed un gran nemico della nostra concentrazione ma usato nel modo giusto può giocare il ruolo opposto. Molecolarium è un’app pensata essenzialmente per gli studenti di chimica, indirizzata a diversi livelli di complessità, che non promette miracoli ma sicuramente un buon aiuto e punto di riferimento per chi si deve destreggiare tra molecole da riconoscere e reazioni da bilanciare.

Tante informazioni utili ed il riconoscimento automatico delle molecole Continue reading

Macché notch o slider, i prossimi smartphone Xiaomi potrebbero integrare la fotocamera sotto al display (foto)

Se il notch non vi va già, trovate scomodo lo slider manuale e temete che la fotocamera pop-up possa incepparsi prima del tempo, questi sono davvero tempi duri nel caso siate alla ricerca di un nuovo smartphone. Xiaomi però potrebbe presto accorrere in vostro aiuto, concretizzando quella piccola grande svolta attesa da molti come la manna dal cielo: la fotocamera frontale integrata sotto al display.

A suggerire che in Xiaomi qualcosa si stia muovendo in questa direzione è un nuovo brevetto depositato dal colosso cinese, che mostra appunto uno smartphone in cui fotocamera frontale e sensore di luminosità sono posizionati sotto lo strato del display. Le immagini sono corredate da una descrizione che spiegherebbe come ciò sarà reso possibile, ma trattandosi di lingua cinese, anche con l’aiuto Google Traduttore la spiegazione risulta un po’ confusa. Continue reading

Red Magic 3 fra le grinfie di Zack: il gaming phone con la ventola riuscirà a resistere alle angherie? (video)

Dopo Black Shark 2, il canale YouTube JerryRigEverything torna ad occuparsi di un gaming phone, ovvero Red Magic 3 di Nubia. A dispetto del nome, per riuscire a sopravvivere alle dure prove di resistenza a cui lo sottoporrà il buon Zack, non ci saranno magie o illusioni che tengano, ma a contare sarà soltanto la qualità costruttiva e la solidità strutturale. Ce la farà?

La prova di resistenza ai graffi inaugura il test e viene superata brillantemente da Red Magic 3, grazie al vetro a protezione del pannello AMOLED a 90 Hz. La scocca del dispositivo è quasi interamente realizzata in metallo, compresi i tasti fisici, con soltanto qualche sporadico inserto in plastica, ad esempio per gli scenografici LED colorati posteriori. Il lettore di impronte sul retro si graffia non così difficilmente, ma continuerà a funzionare senza alcun problema. Continue reading

Le possibili ripercussioni del danno d’immagine subito da Huawei a causa del ban USA

Nella speranza che il grande polverone alzatosi su Huawei – a causa del blocco negli USA imposto dal governo a stelle e strisce – possa risolversi nel migliore dei modi per tutte le parti coinvolte, difficilmente il produttore cinese riuscirà ad evitare ripercussioni nel breve e nel lungo termine. L’onta di essere stata inclusa nella lista di aziende potenzialmente lesive della sicurezza nazionale non si laverà via così facilmente, soprattutto agli occhi dei consumatori. E gli analisti iniziano già ad ipotizzare e quantificare l’incidenza del danno d’immagine subito da Huawei.

Secondo fonti provenienti dalla Cina, sarebbe proprio Huawei stessa ad aver ridotto gli ordini ai suoi fornitori per il prossimo futuro, prevedendo un periodo di burrasca che suggerirebbe un approccio più cauto e conservativo. Ciò garantirà campo libero a Samsung e Apple, che potranno guadagnare terreno nei mercati in cui Huawei aveva preso piede negli ultimi anni, tanto da scavalcare il gigante di Cupertino al secondo posto della classifica dei maggiori produttori al mondo e di mettere nel mirino il primato dei rivali coreani. Continue reading

Un nuovo ‘codice Da Vinci’ ci svela un enigmatico dettaglio su Samsung Galaxy Note 10

È dallo scorso settembre che siamo al corrente del presunto nome in codice di Galaxy Note 10, il top di gamma col pennino per il 2019 di Samsung. Si tratta di Da Vinci, ovviamente ispirato al geniale artista e inventore fiorentino, di cui quest’anno si celebrano i 500 dalla morte. Leonardo da Vinci è stato anche protagonista di un romanzo best seller dei primi anni Duemila, in cui l’autore Dan Brown immagina che le opere dell’artista contengano indizi su un arcano segreto. E la stessa idea è stata ripresa dal celebre leakster cinese Ice universe per farci conoscere un nuovo possibile dettaglio su Galaxy Note 10.

È bastato infatti postare su Twitter un ritratto di Leonardo in età matura, su cui campeggia una successione di 1 e di 0, per dare inizio al gioco di decifrazione da parte degli utenti. La risposta corretta – che vi riportiamo a fine articolo nella sua interezza – è arrivata poco dopo, grazie all’interpretazione del codice binario. Continue reading