Negli ultimi mesi in molti hanno notato come Xiaomi abbia fatto un netto passo avanti per quanto riguarda la qualità di scatto dei suoi dispositivi. Un avanzamento tecnologico non casuale, visto che l’azienda cinese si è concentrata molto su questo punto, inaugurando l’anno scorso un’apposita divisione di ricerca e sviluppo per la qualità fotografica. L’evoluzione, però, non si è ancora arrestata, anzi!

Lei Jun, CEO di Xiaomi, ha pubblicato su Weibo una piccola roadmap che la sua azienda seguirà nel 2019, anticipando alcune tra le novità più importanti che vuole introdurre in campo fotografico. Prima fra tutte l’espansione della modalità Super Night Scene, che dopo il debutto su Xiaomi Mi MIX 3 potrà essere integrata su tanti nuovi e vecchi modelli: ad esempio, è già arrivata su Xiaomi Mi8 e Mi MIX 2S e potrebbe presto giungere anche su Redmi Note 7 e Mi8 Lite (Youth Edition).

Insieme a questa modalità dovrebbe essere esteso anche il supporto alla registrazione video in slow-motion a 960 fps, anche se questa particolare funzione potrebbe essere dedicata solo a modelli specifici, dotati di hardware abbastanza performante per poterla supportare.

Proprio per questo, stanno continuando anche i lavori dedicati agli smartphone di fascia bassa e media. Dopo il debutto su Redmi Note 7, il nuovo sensore da 48 MP potrebbe essere incluso in altri dispositivi, con notevoli miglioramenti per la qualità di scatto.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi MIX 3, la recensione

Molto probabilmente, gli avanzamenti lato hardware e software per quanto riguarda la divisione fotocamera saranno concretizzati col lancio dell’attesissimo Xiaomi Mi9, che dovrebbe essere ormai in una fase abbastanza avanzata dello sviluppo. Sarà proprio questo modello a far debuttare nuove funzionalità ancora più innovative, dunque ci attendiamo una fotocamera di altissimo livello su questo dispositivo.

L'articolo Xiaomi fa sul serio con la qualità fotografica: ecco cos’ha in mente per il 2019 sembra essere il primo su AndroidWorld.