Tutti gli Amazon Echo scontati del 40% al lancio

Vi abbiamo parlato pochi minuti fa dell’arrivo di Amazon Echo in Italia e, nel caso vi foste persi la notizia nella grande quantità di informazioni a riguardo, abbiamo una grande notizia per tutti quelli che fossero interessati a testare Amazon Echo (o magari ad accaparrarsene qualcuno per le festività natalizie!): tutti gli smart speaker Echo sono scontati del 40% al lancio.

Questo significa che Amazon Echo costerà 89,99€ invece di 129,99€, mentre il più potente Echo Plus avrà un prezzo di soli 89,99€. Veramente incredibile per la potenza sonora che quel prodotto può fornire. Il piccolo Echo Dot costa invece 35,99€, ottimo per un regalo (o per un auto-regalo). Infine Echo Dot, quello a sfera con lo schermo è disponibile in promozione a 77,99€. Continue reading

Trony “SCONTO IVA” 25-28 ottobre: solo nei punti vendita sconto del 18%

Nuova interessante promo all’orizzonte quella che si appresta a partire nei punti vendita Trony. La catena di elettronica ripropone lo “SCONTO IVA”, questa volta valido dal 25 al 28 ottobre, nei negozi aderenti.

Come accade spesso il sconto dell’IVA è da considerarsi sul prezzo non tassato, quindi il valore del ribasso è del 18,03% su quello finale per l’acquirente. Una buona occasione di risparmio non esente però da condizioni e limiti. Continue reading

I Pixel 3 amano solo il Pixel Stand e schifano un po’ tutti gli altri caricabatterie wireless (aggiornato)

Che la possibilità di trasformare i Pixel 3 in Google Home Hub fosse prerogativa dei Pixel Stand è cosa risaputa ormai, ma avreste mai detto che Google avesse messo altre limitazioni a caricabatterie wireless di terze parti? Eppure pare proprio sia così.

La potenza di ricarica assorbita con i Pixel Stand arriva a 10W, mentre per tutti gli altri si ferma a soli 5W. Perché? Un portavoce Google ha riferito che questo è dovuto al fatto che solo con il Pixel Stand i Pixel 3 instaurerebbero una “connessione sicura” (secure handshake), limitando di fatto tutti gli altri. Si tratta di una procedura che nessun altro produttore ha mai messo in pratica. Continue reading

Google promette un aggiornamento imminente per sistemare il misterioso bug dei Pixel

Sin dal lancio dei nuovi Google Pixel 3 erano trapelate segnalazioni di un misterioso bug per la fotocamera, individuato in seguito anche su altri dispositivi Pixel e addirittura su qualche modello non prodotto da Google. Il problema riguardava il salvataggio delle foto, che non venivano conservate sulla memoria del dispositivo dopo lo scatto, ma scomparivano senza lasciare traccia.

Un bug davvero curioso e ancora avvolto da dubbi e ipotesi, ma di certo poco simpatico per tutti coloro che l’hanno sperimentato. Proprio la stranezza del caso ha spinto Google ad intervenire in maniera celere sulla questione: quella che trovate qui di seguito è la dichiarazione riportata dal sito Engadget, con la quale la società di Mountain View cerca di tranquillizzare i suoi clienti. Continue reading

I Razer Phone ora hanno più di 100 giochi per sfruttare il display a 120 Hz

Una delle caratteristiche più interessanti dei Razer Phone è certamente il refresh rate del display, capace di arrivare fino a 120 Hz. Un vantaggio di questo genere rappresenta una delizia per gli appassionati di gaming mobile, anche se per poterla assaporare al meglio i giochi devono supportare esplicitamente una così rapida capacità di aggiornamento dello schermo.

Fortunatamente, la lista dei titoli compatibili con la tecnologia UltraMotion di Razer si è ulteriormente ampliata nelle ultime settimane ed ora include oltre 100 giochi. Ciò significa che ora potrete avere ancora più opportunità per divertirvi con il primo smartphone di Razer o con il nuovo Razer Phone 2 presentanto solo qualche settimana fa. Continue reading

Samsung Galaxy Watch, la recensione (foto e video)

Samsung prosegue il suo percorso nel mondo dei wearable portando sul mercato una nuova iterazione di orologio Tizen, ma questa volta dandogli il nome di Galaxy Watch, probabilmente abbandonando per sempre il nome Gear. Scopriamo l’ultimo aggiornamento del panorama di orologi smart di Samsung.

LEGGI ANCHE: Recensioni smartwatch Continue reading

Misfit Vapor 2 ufficiale: arrivano GPS ed NFC ma rimane lo Snapdragon Wear 2100 (foto)

Misfit ha presentato ufficialmente i suoi nuovi smartwatch basati su Wear OS. Si chiamano Misfit Vapor 2 ed offrono quanto di buono offerto dai loro predecessori con l’aggiunta del moduli GPS integrato ed NFC.

Potete vedere i nuovi dispositivi nelle immagini riportate in galleria: distinguiamo diverse varianti dei dispositivi che si differenziano anche per la misura della larghezza del cinturino (41mm e 46mm), per le colorazioni ed i materiali scelti per la realizzazione. Gli smartwatch integrano 4 GB di memoria interna, l’impermeabilità all’acqua ed un lettore musicale integrato. Continue reading

Il rush finale della stagione di Formula 1 si gioca su iOS con F1 Mobile Racing (presto anche su Android)

Dopo aver lanciato F1 2018 per console e PC sul finire dello scorso agosto (noi ve lo abbiamo prontamente recensito), Codemasters ha sfoderato la versione mobile del titolo dedicato al nuovo campionato di Formula 1, chiamato proprio F1 Mobile Racing. Il gioco è da qualche giorno disponibile per i dispositivi iOS, ma prossimamente arriverà anche su Android.

Il titolo si pone l’obiettivo di offrire anche su mobile un’esperienza vicina a quella fruibile su console e PC, con una grafica ai vertici della categoria e tante modalità che vi terranno incollati allo schermo del vostro smartphone o tablet per ore e ore di puro divertimento. Non manca poi la possibilità di personalizzare la propria monoposto, svilupparla nel tempo e potenziarla, per arrivare alla vittoria finale. Continue reading

Galaxy Watch si aggiorna: ora può monitorare la fase REM consumando meno batteria

Nuovo aggiornamento per il Galaxy Watch, l’orologio intelligente di Samsung presentato insieme al Galaxy Note 9 nell’evento dello scorso agosto. Questa volta la novità più importante non riguarda né il fitness né le funzionalità comunicative, ma la capacità di monitoraggio del sonno.

Grazie al nuovo firware, il dispositivo è ora in grado di tracciare l’attività notturna in fase REM senza il bisogno di attivare il monitoraggio continuo del battito cardiaco. In questo modo, anche se ci potrebbe essere una leggera riduzione della precisione del tracciamento, si guadagna moltissimo in termini di autonomia del dispositivo. Continue reading