I nuovi Google Pixel 3 e Pixel 3 XL hanno visto l’introduzione in confezione di una versione cablata (con uscita USB Tipo C) dei Pixel Buds, gli auricolari smart lanciati da Google un anno fa. Probabilmente un indizio dello scarso successo conseguito sul mercato, ma anche un’opportunità per diffondersi maggiormente e far conoscere ad un pubblico più ampio le loro potenzialità. Tuttavia, la killer feature tanto decantata in sede di lancio, presto non sarà più una loro esclusiva.

Ci riferiamo alla capacità di tradurre simultaneamente una conversazione in oltre 40 lingue diverse, grazie al supporto di Google Traduttore. La pagina di supporto dei Pixel Buds infatti, fino a poco tempo fa si vantava dell’esclusiva di tale funzione, fra l’altro disponibile soltanto con gli auricolari collegati ad uno smartphone Pixel. Ora invece, il riferimento è stato corretto ed è musica per le nostre orecchie:

Google Translate is available on all Assistant-optimized headphones and Android phones.

Google Traduttore è disponibile in tutte le cuffie ottimizzate per Assistant e su tutti gli smartphone Android.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 3 e Pixel 3 XL ufficiali

Se dunque, in precedenza, per poter usufruire di questa interessantissima funzione era necessario un esborso vicino ai mille euro (fra smartphone e auricolari), a breve potreste provarla senza spendere un centesimo, nel caso aveste già in casa un paio di cuffie o auricolari con Assistant (oltre ad un qualsiasi smartphone Android). Niente male, no?

L'articolo Pixel Buds perdono l’esclusiva della traduzione simultanea: in arrivo su tutte le cuffie con Assistant integrato! sembra essere il primo su AndroidWorld.