Archivio di 9 aprile 2018

Huawei vuole rendere più semplice la sostituzione dei cinturini sugli smartwatch (foto)

Un nuovo brevetto registrato da Huawei al World Intellectual Property Organization (WIPO) potrebbe rendere molto più comoda la vita per coloro che amano cambiare spesso il cinturino al proprio orologio, che sia smart o analogico. La società cinese ha messo a punto un nuovo sistema di sgancio rapido, molto più pratico rispetto a quelli utilizzati sinora, che potrebbe essere implementato su qualsiasi tipo di orologio.

Stando alle immagini fornite insieme al brevetto, vediamo come tutto si basi su un meccanismo abbastanza semplice: nell’aggancio del cinturino è presente una piccola barra a molla, che può essere rilasciata premendo i due tasti sulla parte terminale del quadrante. In questo modo, basterebbe una leggera pressione per far fuoriuscire la barra e sganciare il cinturino, e sarebbe altrettanto semplice cambiare modello e riagganciarlo al quadrante. (altro…)

Huawei vuole rendere più semplice la sostituzione dei cinturini sugli smartwatch (foto)

Un nuovo brevetto registrato da Huawei al World Intellectual Property Organization (WIPO) potrebbe rendere molto più comoda la vita per coloro che amano cambiare spesso il cinturino al proprio orologio, che sia smart o analogico. La società cinese ha messo a punto un nuovo sistema di sgancio rapido, molto più pratico rispetto a quelli utilizzati sinora, che potrebbe essere implementato su qualsiasi tipo di orologio.

Stando alle immagini fornite insieme al brevetto, vediamo come tutto si basi su un meccanismo abbastanza semplice: nell’aggancio del cinturino è presente una piccola barra a molla, che può essere rilasciata premendo i due tasti sulla parte terminale del quadrante. In questo modo, basterebbe una leggera pressione per far fuoriuscire la barra e sganciare il cinturino, e sarebbe altrettanto semplice cambiare modello e riagganciarlo al quadrante. (altro…)

Huawei vuole rendere più semplice la sostituzione dei cinturini sugli smartwatch (foto)

Un nuovo brevetto registrato da Huawei al World Intellectual Property Organization (WIPO) potrebbe rendere molto più comoda la vita per coloro che amano cambiare spesso il cinturino al proprio orologio, che sia smart o analogico. La società cinese ha messo a punto un nuovo sistema di sgancio rapido, molto più pratico rispetto a quelli utilizzati sinora, che potrebbe essere implementato su qualsiasi tipo di orologio.

Stando alle immagini fornite insieme al brevetto, vediamo come tutto si basi su un meccanismo abbastanza semplice: nell’aggancio del cinturino è presente una piccola barra a molla, che può essere rilasciata premendo i due tasti sulla parte terminale del quadrante. In questo modo, basterebbe una leggera pressione per far fuoriuscire la barra e sganciare il cinturino, e sarebbe altrettanto semplice cambiare modello e riagganciarlo al quadrante. (altro…)

Questi saranno i tanti colori del nuovo LG G7 ThinQ

LG G7 ThinQ dovrebbe essere ormai molto vicino al debutto ufficiale, come dimostra l’intensificazione dei rumor e delle immagini trapelati in rete nelle ultime settimane. L’ultimo tra questi è relativo alle possibili colorazioni della scocca del nuovo top gamma LG, svelati da un nuovo render. (altro…)

Samsung DeX Pad arriverà ufficialmente il 13 maggio negli USA, in Italia non si sa

La nuova Samsung DeX Pad ha finalmente una data di arrivo ufficiale sul mercato, almeno per gli Stati Uniti. La periferica di collegamento per i nuovi Galaxy S9 e Galaxy S9+ sarà disponibile a partire dal prossimo 13 maggio, ma i preordini per gli utenti americani sono già cominciati. (altro…)

Notifix è l’app gratuita che raggruppa automaticamente le notifiche in categorie (foto)

Il raggruppamento intelligente è una funzionalità già utilizzata da alcune app e servizi, come ad esempio Gmail. La nuova app Notifix cerca di portare questo concetto anche nel vostro pannello delle notifiche, permettendovi una visualizzazione più ordinata di tutti i messaggi e gli avvisi provenienti dalle diverse app.

Grazie a Notifix è, infatti, possibile raggruppare automaticamente tutte le notifiche in categorie, sfrutttando gli algoritmi del servizio e il supporto alla tecnologia di machine learning TensorFlow. L’app è in grado di riconoscere il tipo di messaggio o avviso in arrivo ed inserirlo nel gruppo relativo, insieme alle altre della categoria. (altro…)

OnePlus 6 potrebbe essere presentato il 2 maggio, non il 5 (aggiornato: LG ha fatto prima)

Stamani è circolata in rete un’immagine di OnePlus 6, secondo la quale lo smartphone sarà presentato il 5 maggio in Cina (la trovate a fine articolo). Non avendo avuto altre conferme della sua attendibilità ed avendo diversi dubbi al riguardo, abbiamo deciso di ignorarla, ed il noto informatore Ricciolo conferma ora che si tratterebbe in effetti di un fake, e che la vera data di lancio per OnePlus 6 sarebbe invece il 2 maggio 2018, con un evento globale, in molteplici città, come del resto già successo in passato. (altro…)

OnePlus 6 potrebbe essere presentato il 2 maggio, non il 5 (aggiornato: forse no)

Stamani è circolata in rete un’immagine di OnePlus 6, secondo la quale lo smartphone sarà presentato il 5 maggio in Cina (la trovate a fine articolo). Non avendo avuto altre conferme della sua attendibilità ed avendo diversi dubbi al riguardo, abbiamo deciso di ignorarla, ed il noto informatore Ricciolo conferma ora che si tratterebbe in effetti di un fake, e che la vera data di lancio per OnePlus 6 sarebbe invece il 2 maggio 2018, con un evento globale, in molteplici città, come del resto già successo in passato. (altro…)

OnePlus 6 potrebbe essere presentato il 2 maggio, non il 5 (aggiornato: forse no)

Stamani è circolata in rete un’immagine di OnePlus 6, secondo la quale lo smartphone sarà presentato il 5 maggio in Cina (la trovate a fine articolo). Non avendo avuto altre conferme della sua attendibilità ed avendo diversi dubbi al riguardo, abbiamo deciso di ignorarla, ed il noto informatore Ricciolo conferma ora che si tratterebbe in effetti di un fake, e che la vera data di lancio per OnePlus 6 sarebbe invece il 2 maggio 2018, con un evento globale, in molteplici città, come del resto già successo in passato. (altro…)

OnePlus 6 potrebbe essere presentato il 2 maggio, non il 5 (aggiornato: forse no)

Stamani è circolata in rete un’immagine di OnePlus 6, secondo la quale lo smartphone sarà presentato il 5 maggio in Cina (la trovate a fine articolo). Non avendo avuto altre conferme della sua attendibilità ed avendo diversi dubbi al riguardo, abbiamo deciso di ignorarla, ed il noto informatore Ricciolo conferma ora che si tratterebbe in effetti di un fake, e che la vera data di lancio per OnePlus 6 sarebbe invece il 2 maggio 2018, con un evento globale, in molteplici città, come del resto già successo in passato. (altro…)

Torna all'inizio