Tra le tante applicazioni per trasformare lo smartphone in uno scanner, su Play Store e App Store spicca Adobe Scan: questo software, che garantiva già un ottimo riconoscimento dei documenti, ha appena ricevuto un importante aggiornamento, che introduce qualche chicca interessante.

In primo luogo, adesso è possibile permettere ad Adobe Scan di analizzare la libreria in cerca di foto di docuemnti e ricevute: per riconoscerli, l’applicazione utilizza l’intelligenza artificiale. Inoltre, adesso è possibile accedere alle scansioni anche quando lo smartphone è offline e cercare i file per nome o ordinarli per data.

Dulcis in fundo, su iOS arriva anche l’integrazione con File, che permette di accedere alle scansioni eseguite con Adobe Scan anche dal “file manager” introdotto con iOS 11. Per scaricare subtio Adobe Scan, non vi rimane che cliccare sul badge qui sotto.

L'articolo Adesso Adobe Scan utilizza l’IA per identificare documenti e ricevute dalla vostra galleria sembra essere il primo su AndroidWorld.