Google vi mostra i risultati di calcio con un widget flottante

Interessante novità che Google ha introdotto con l’inizio del nuovo campionato di serie A. Cercando direttamente tramite Assistant o il widget di ricerca una partita in corso sarà infatti possibile creare un piccolo widget che rimarrà in sovraimpressione sopra qualsiasi altra applicazione aperta, mostrandovi quindi sempre e comunque il risultato in tempo reale.

Premendo sul widget questo diventerà più grande mostrando chi ha segnato le reti, quanto manca alla fine del match. Premendo ancora su Statistiche, notizie e cronologia andremo nel resoconto di Google a cui già eravamo abituati, arricchito dalla statistica di possibilità di vittoria o pareggio. (altro…)

I Millennial sono gli utenti che navigano di più, ma la loro connessione preferita potrebbe stupirvi

Strategy Analytics ha recentemente condotto una ricerca sulle abitudini degli internauti in base alla loro età anagrafica. In particolar modo, lo studio si è concentrato sul quantitativo di traffico consumato dagli utenti su base mensile. Se il risultato complessivo era pressoché scontato, qualche sorpresa in più potrebbe giungere dalle preferenze di connessione.

Gli under 25 – o Millennial, come spesso sono definitivi i nativi digitali – dominano la classifica, con quasi 21 GB di traffico dati mediamente consumato nell’arco di un mese. Al secondo posto (18 GB in media) gli utenti compresi fra i 26 e i 35 anni, terzo gradino del podio (16 GB) per gli utenti tra i 36 e i 45 anni e infine gli over 46 fanalino di coda (13,2 GB). (altro…)

Anche Huawei P20 Pro si ritaglierà il suo spazio a IFA 2018: in arrivo due nuove colorazioni

Huawei P20 Pro è stato uno degli smartphone top di gamma più apprezzati della prima parte del 2018. Nonostante la presenza del notch, il dispositivo è stato in grado di stupire e convincere pubblico e critica grazie a prestazioni all’altezza, un comparto fotografico eccellente – anche grazie l’ausilio dell’intelligenza artificiale – e, perché no, la colorazione Twilight, che ha sdoganato il gusto sfumato cangiante, poi imitato anche dalla concorrenza.

Dato il successo riscosso da questa trovata – e nonostante il suo ciclo vitale, quantomeno come smartphone di punta, sia agli sgoccioli – Huawei ha intenzione di battere il ferro finché è caldo, manifestando la volontà di lanciare altre due colorazioni sulla falsa riga della Twilight. E l’evento di IFA 2018 – che si svolgerà tra il 31 agosto e il 5 settembre – sarà il palcoscenico ideale per mostrarle al mondo. (altro…)

Pausa forzata per i binge watcher? Netflix testa i video promo al termine degli episodi

Come ogni colosso che si rispetti, anche Netflix è alla continua ricerca di nuove strade per consolidare il proprio dominio e respingere gli attacchi della sempre più agguerrita concorrenza. Coinvolgere gli utenti e spingerli ad una più prolungata permanenza sulla piattaforma è sicuramente un obiettivo ambizioso, ma occorre fare attenzione a non tirare troppo la corda, rischiando di ottenere l’effetto contrario.

L’ultima trovata di Netflix – in fase di test soltanto per un ristretto numero di utenti selezionati – potrebbe proprio trovarsi in bilico fra questi due scenari. Il gigante dello streaming on demand sta infatti sperimentando l’inserimento di video promozionali di altri suoi contenuti al termine della visione di un episodio di una serie TV. (altro…)

ZTE rialza la testa e ci dà appuntamento ad IFA 2018: toccherà ad Axon 9?

ZTE è stata a lungo sull’orlo del baratro, a causa della messa al bando prima imposta e poi rimossa dagli Stati Uniti d’America. Dopo aver – speriamo definitivamente – risolto i suoi problemi con la giustizia americana, il produttore cinese si prepara a tornare in pista e ha scelto la vetrina dell’IFA 2018 per il suo grande rilancio.

Tramite Twitter infatti, ZTE ha dato appuntamento ai suoi fan per la fiera berlinese, in partenza il prossimo 31 agosto. Nonostante non abbia voluto sbilanciarsi su possibili prodotti in rampa di lancio, vien da sé che il produttore abbia assoluto bisogno di dare una rinfrescata alla sua lineup di smartphone, cristallizzata durante i mesi della spada di Damocle a stelle e strisce. (altro…)

Quali smartphone saranno aggiornati ad Android Pie

Siamo nuovamente arrivati a quel momento dell’anno, quello in cui Google ha rilasciato una nuova versione di Android, e tutti si chiedono se il proprio smartphone sarà o meno aggiornato. E quando. Soprattutto quando. Non siamo dei vati in merito, ma dato che diverse aziende hanno già detto la loro in merito e che ormai conosciamo bene o male come vanno queste cose, ecco un elenco dei principali produttori e dei principali smartphone che dovrebbero ricevere Android Pie.

ASUS Android Pie (altro…)

Windows 10 semplifica il trasferimento di file dagli smartphone Android

I possessori di dispositivi mobili e fissi con a bordo Windows 10 potranno ora beneficiare del supporto dell’app Your Phone nell’intento di copiare specifici file dai propri smartphone Android e (tra non molto) iOS.

Continua a leggere Windows 10 semplifica il trasferimento di file dagli smartphone Android su Smartiani.com (altro…)

Nuove offerte Wind Call Your Country rivolte alle persone nate in Bangladesh, Pakistan, Senegal ed Egitto

Call Your Country è una serie di offerte targate Wind e rivolte alle persone di nazionalità straniera residenti in Italia. Da poco sono partite nuove offerte, rivolte in particolare ai cittadini nativi di Bangladesh, Pakistan, Senegal ed Egitto, andiamo dunque a passare in rassegna tutti i dettagli.

Wind Call Your Country Speciale Bangladesh (altro…)

Create il vostro “mini te” con l’ultima beta di Gboard! (foto)

Li avevamo anticipati poco più di un mese fa, e li avevamo rivisti giusto ieri in Messaggi Android. Cosa? I “mini te“, gli adesivi basati su ciascuno di noi. Vi basterà infatti aggiornare Gboard alla versione 7.5.6 beta, e sarà l’app stessa a proporvi di scoprire cosa c’è di nuovo, con un invito che apparirà nella barra dei suggerimenti.

Sarete così invitati a scattarvi un selfie, sulla base del quale verrà creato il vostro mini te, che potrete poi andare a personalizzare, casomai la somiglianza non fosse abbastanza elevata. Il volto è infatti ampiamente configurabile, con forma, dimensioni e tipi diversi di capelli, occhi, ciglia e sopracciglia, barba, ed anche accessori come cappelli ed occhiali. La maglietta purtroppo è monocromatica e con poche opzioni, mentre i due set di adesivi presenti sono chiamati “mini coraggioso“, realizzato da Lamar Abrams, e “mini dolce“, realizzato da Helen Tseng e Shannon May. (altro…)

No, Motorola non sta preparando un suo smart speaker (foto)

Soltanto ieri vi abbiamo riportato di un’analisi condotta da Canalys, circa lo stato di salute del mercato degli smart speaker. Come era facile immaginare, la nuova tipologia di prodotti sta vivendo una vera età dell’oro, con una crescita delle spedizioni del 187% su base annua. Non stupisce dunque che la sfida al trono di maggior produttore possa attirare anche concorrenti ancora non della partita, ingolositi dalle potenzialità del nuovo segmento. Fra questi però, non ci sarà Motorola, almeno per il momento.

Lo storico marchio a stelle e strisce – da anni di proprietà del colosso cinese Lenovo – si è già cimentato senza troppa convinzione nel recente passato, lanciando un Moto Mod smart speaker (con integrato Amazon Alexa). Secondo un report di Android Pure, i tempi sarebbero stati maturi per il grande salto, portando una serie di immagini a corroborare l’indiscrezione. Peccato che si è trattato di un classico granchio. (altro…)

Torna all'inizio